Spal femminile, i complimenti di Tacopina

Per la promozione. Molto probabilmente. sarà nel girone B. .

Oltre alla selezione under 18 di mister Pedriali campione d’Italia, nei giorni scorsi il presidente Tacopina ha incontrato anche i dirigenti della Spal femminile, ai quali ha espresso la propria soddisfazione per la promozione in serie C e per i risultati raggiunti in campo giovanile. Per il responsabile del settore femminile Mauro Rotondi e il direttore sportivo Mattia Martini (foto) è però arrivato il momento di pensare alla prossima stagione, col campionato di serie C che dovrebbe scattare intorno a metà settembre. In questa categoria sono previsti tre gironi, con l’Accademia Spal che con tutta probabilità giocherà nel B con le seguenti avversarie: Centro Storico Lebowski, Condor Treviso, Femminile Riccione, Isera, Jesina Femminile, Lumezzane, Meran Women, Padova Femminile, Perugia Femminile, Sudtirol, Tavagnacco Femminile, Trento Femminile, Venezia, Venezia 1985, Vicenza Femminile, Villorba, Vis Pesaro.

La composizione del girone B dovrebbe essere questa, anche se ci sono alcune società in bilico che potrebbero rinunciare all’iscrizione. La grande novità di questa stagione sotto il profilo tecnico è l’addio di mister Panico, che assieme al suo staff ha deciso di prendersi un anno sabbatico. E soprattutto l’arrivo sulla panchina dell’Accademia Spal di Leonardo Rossi, un allenatore che da queste parti non ha certo bisogno di presentazioni. Il suo approdo nella Spal in rosa non è ancora ufficiale, ma sarà lui a condurre le biancazzurre a partire dalla preparazione in programma a metà agosto. La squadra è praticamente fatta, con ben nove nuovi innesti per alzare il livello rispetto alla scorsa stagione. Si tratta di calciatrici provenienti da squadre top di serie A e B. Il progetto prevede un anno di assestamento in serie C, per poi tentare l’assalto alla categoria superiore nella stagione successiva. Una programmazione comunque all’insegna della sostenibilità di budget, senza stravolgere il bilancio.

s.m.