Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 giu 2022

"Springsteen, il Pd prenda posizione"

La consigliera del Misto Ferraresi: "Realacci non conosce l’equilibrio del parco Urbano. Si cambi area"

18 giu 2022

"Il Parco Urbano è un’oasi con un equilibrio naturale e faunistico molto particolare. Non è Campo Volo, dove non c’è nulla". Anna Ferraresi, la consigliera del gruppo Misto che ha proposto di cambiare luogo per il concerto di Bruce Springsteen in programma nel maggio prossimo, replica così all’intervista di Ermete Realacci al Carlino. Occasione nella quale il presidente onorario di Legambiente ha invitato ad affrontare la questione del concerto senza pregiudizi. "Il parco dedicato a Giorgio Bassani – prosegue Ferraresi – ha una storia molto particolare. Fa parte dell’identità dei ferraresi ma, soprattutto, è un luogo con caratteristiche ambientali molto peculiari, che probabilmente Realacci non conosce. Ed è per questo che va preservato". Anche perché "se si romperanno degli equilibri, ci sarà il rischio danni irreversibili. Quando si vanno a intaccare dei meccanismi naturali, la risposta della natura non è mai clemente". A corroborare la sua tesi, l’esponente del gruppo Misto cita il "pericoloso precedente" del concerto di Vasco a Trento. "Un evento – prosegue – che ha provocato grossi danni dal punto di vista ambientale". Con questi presupposti, insomma, il concerto di Springsteen "non sarà ambientalmente sostenibile". Tanto più che "a dispetto di quanto auspica Realacci – argomenta – non potrà essere sostenuto da energie rinnovabili". La consigliera di minoranza, dunque, rimane graniticamente legata alla sua posizione e alla convinzione che il concerto lo si debba fare in un luogo più idoneo. "Ma non spetta a me – precisa – individuare una soluzione alternativa, bensì ai tecnici e al sindaco. Anche se, un’ipotesi che si è fatta strada, è quella di organizzare il concerto nell’area dietro all’aeroporto". Tornando all’intervista del presidente onorario di Legambiente, Ferraresi lancia una provocazione. "Vorrei sapere – chiude – visto che Realacci è stato un esponente del Pd, che cosa ne pensano i dem locali delle sue prese di posizione", dal momento che, "in Consiglio Comunale sulla mia mozione, i consiglieri si sono astenuti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?