Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Storie di pianura tra le pagine ’Picchio’ centra la prima edizione

Massimo Spinolo, fotoreporter e videomaker di Vimercate, vince il concorso letterario. Tanti gli scrittori in gara

La cerimonia si è tenuta a Palazzo Naselli Crispi
La cerimonia si è tenuta a Palazzo Naselli Crispi
La cerimonia si è tenuta a Palazzo Naselli Crispi

Massimo Spinolo con il ‘Picchio’ vince la prima edizione di ‘Storie di pianura’. Si è tenuta nel pomeriggio di ieri, a Palazzo Naselli Crispi, la cerimonia di premiazione del concorso letterario "Storie di pianura - Arazzo infinito di storie tessute fra terra e acqua", indetto dal Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e dall’associazione culturale Gruppo Scrittori Ferraresi. In totale sono stati 113 i racconti arrivati da tutto il territorio nazionali. Tra questi la giuria popolare ha selezionato i 14 finalisti che successivamente sono stati sottoposti alla valutazione della giuria tecnica presieduta da Diego Marani, scrittore e direttore dell’Istituto italiano di cultura di Parigi. Alla cerimonia la presidente del Gruppo Scrittori Ferraresi Federica Graziadei e la vicepresidente Nicoletta Zucchini, quest’ultima ha spiegato come si è svolto il concorso. "I racconti meritevoli – ha annunciato – saranno pubblicati in una raccolta dedicata a questa prima edizione del concorso, verrà stampata nei prossimi mesi". In rappresentanza del Comune di Ferrara è intervenuto anche l’assessore alla cultura Marco Gulinelli. "Un concorso letterario di prestigio – ha sottolineato –, per la prossima edizione coinvolgeremo anche i giovani del nostro territorio". Era presente anche l’assessore Angela Travagli. Per il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara sono intervenuti il vicepresidente Massimo Ravaioli e il presidente Stefano Calderoni. Il primo premio è stato assegnato al racconto dal titolo ‘Picchio’ scritto da Massimo Spinolo, fotoreporter e videomaker di Vimercate con la passione per la scrittura. Il secondo premio è stato assegnato a ‘Per giorni c’era stata solo acqua’ di Caterina Scaramagli di San Bartolomeo in Bosco (Ferrara); il terzo premio a ‘Alla fine del giorno’ di Davide Palmarini di Sesto Calende (Varese). Sono poi state attribuite alcune segnalazioni di merito a ‘Eroe contromano’ di Giuseppe Bignozzi di Merano, ’Non ora e non qui’ di Marco Speciale di Monza; ‘Perdono’ di Rita Mazzon di Padova.

Mario Tosatti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?