Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 giu 2022

Tarascio non ricorda Atti in procura

La presidente della Corte ha disposto la trasmissione per rilevare possibili reati

10 giu 2022

Stefano Tarascio, al secolo il re delle truffe on-line, rischia grosso. Soprattutto di aggravare una situazione carceraria già pesante per lui. Rinchiuso nel carcere di Ferrara da tempo, deve scontare quasi una ventina di anni. Tempo di detenzione che i suoi "non ricordo" di ieri durante la testimonianza al processo per il delitto di Rossella Placati potrebbero aggravare. Tarascio non ha confermato né smentito in realtà, i racconti anche scritti, sulle confessioni che Saveri avrebbe fatto in cella. Si è limitato a riconoscere la sua calligrafia. Poi solo ’non ricordo’, tanto che ora rischia di essere indagato per una serie di reati dalla calunnia al falso, alla reticenza. Al termine della testimonianza smemorata il giudice Piera Tassoni ha disposto l’invio degli atti alla procura per procedere con gli accertamenti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?