È con un approfondito e complesso intervento anti-tarlo che è partita questa settimana la prima fase dei lavori al teatro anatomico ‘Tumiati’, opera Settecentesca inserita nel Palazzo Paradiso, sede della biblioteca Ariostea. Si tratta di lavori preliminari che precederanno l’intervento di restauro conservativo della storica sala, affidato a un ferrarese, Alberto Sorpilli.

"Il Teatro Anatomico è uno dei grandi simboli della importante tradizione universitaria di Ferrara, fu approntato nel 1731 e svolse la sua funzione fino al 1831, quando la sede della facoltà di Medicina fu trasportata all’Arcispedale Sant’anna di Corso della Giovecca", sottolinea l’assessore Andrea Maggi, promotore dell’intervento, finanziato con circa 40mila euro donati dalla storica cooperativa Copma, che ha recentemente compiuto 50 anni. In questi giorni personale specializzato della Radis di Ravenna ha dato il via alla disinfestazione dai tarli. Nel complesso l’intera fase preparatoria dei lavori di restauro impiegherà circa un mese. A quel punto il restauratore ferrarese Sorpilli, con staff e personale addetto, avvieranno l’azione di restauro, fase che durerà all’incirca 30 giorni. Per la fine di giugno è quindi attesa, salvo imprevisti, la conclusione dell’intervento.