Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 giu 2022

Terre del Reno, il giorno della verità Dalle 14 lo spoglio delle schede

Sfida a due tra il sindaco uscente Roberto Lodi e lo sfidante di centrosinistra Francesco Margutti. Alle 23 affluenza appena sopra il 53%. Attesa per chi guiderà il Comune per i prossimi cinque anni

13 giu 2022

TERRE DEL RENO

Sono chiuse le urne nei seggi di Terre del Reno che, al loro interno, contengono già il nome del candidato sindaco che guiderà il Comune per i prossimi cinque anni. Lo spoglio delle schede per l’elezione amministrativa infatti, inizierà oggi a partire dalle 14 e dopo poco si scoprirà se alla guida sarà riconfermato sindaco Roberto Lodi, candidato di centrodestra con la lista Terre Unite o se sullo scranno più alto salirà Francesco Margutti, che si è presentato per il centrosinistra con la lista Futuro Comune. Elle 23, a urne chiuse, l’affluenza per le amministrative era al 53.33 per cento, pittosto bassa in realtà. I dati percentuali sulle affluenze, però, mostrano numeri sui quali la politica dovrà aprire riflessioni, soprattutto per il referendum al quale i cittadini hanno scelto di non partecipare. Alle 12, infatti, la percentuale per quanto riguarda il referendum era del 18.95%, salito al 36.55 % alle 19, pari a 2802 votanti su 7.666 elettori. Percentuali che alla lettura delle 19 hanno portano Terre del Reno ad essere il Comune della provincia nel quale c’è stata più partecipazione. Un dato che sale guardando l’affluenza per quanto riguarda l’elezione del sindaco. Alle 12 si era infatti recato al voto il 19.98% degli aventi diritto per poi salire alle 19 al 37.86 per cento, ovvero 3079 votanti su 8.133. E’ evidente la differenza numerica tra il numero dei votanti nelle due diverse urne.

La spiegazione sta nel fatto che, a quanto ci è dato sapere, diversi elettori avrebbero rifiutato espressamente di prendere le schede del referendum, scegliendo di esprimere il proprio voto solo per le amministrative. Che sia un chiaro segnale di sfiducia o di una non adeguata spiegazione ai cittadini, la politica nazionale dovrà aprire una riflessione. Da registrare comunque che anche nell’elezione amministrativa a Terre del Reno l’affluenza al voto si è abbassata rispetto a quella registrata cinque anni fa alla stessa ora, che era oltre il 46%. seppure la partecipazione al voto dimostri molto più richiamo per la scelta del primo cittadino che non per esprimersi sui quesiti referendari. .

Si è registrato, anche qualche piccolo stop and go in alcuni seggio, a causa di persone che si erano sbagliate nell’inserire la scheda nell’urna giusta, richiedendo dunque l’intervento del presidente di seggio per sistemare immediatamente l’errore. Procedura che ha determinato lo stop e la formazione di qualche coda.

Di certo a Terre del Reno c’è tanta attesa per scoprire chi avrà vinto la sfida tra Lodi e Margutti , cioè per sapere chi sarà colui che guiderà il paese per i prossimi cinque anni. Attesa anche per capire come sarà composto il nuovo consiglio comunale sulla base dei seggi ottenuti e le preferenze espresse dai cittadini per quanto riguarda i consiglieri.

Laura Guerra

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?