di Valerio Franzoni Prende forma la stagione turistica 2021: ieri il neo assessore al Turismo Emanuele Mari ha incontrato le associazioni di categoria per presentarsi e raccogliere istanze, in attesa dell’insediamento ufficiale del Tavolo del Turismo. Dopo aver analizzato la stagione appena trascorsa, indubbiamente segnata dall’emergenza sanitaria, ma che ha visto la costa comacchiese reggere l’urto in termini di presenze rispetto ad altre realtà, la discussione si è concentrata sulla prossima stagione che partirà a...

di Valerio Franzoni

Prende forma la stagione turistica 2021: ieri il neo assessore al Turismo Emanuele Mari ha incontrato le associazioni di categoria per presentarsi e raccogliere istanze, in attesa dell’insediamento ufficiale del Tavolo del Turismo. Dopo aver analizzato la stagione appena trascorsa, indubbiamente segnata dall’emergenza sanitaria, ma che ha visto la costa comacchiese reggere l’urto in termini di presenze rispetto ad altre realtà, la discussione si è concentrata sulla prossima stagione che partirà a Pasqua. Il dirigente comunale del Turismo Roberto Cantagalli ha illustrato le promozioni, a cominciare dal rinnovo del progetto ‘Vacanze Natura Cultura’ che vede interessati, oltre al Comune di Comacchio, quelli di Ferrara, Mesola, Goro e Codigoro, e importanti imprenditori turistici del territorio e che sarà presto presentato a Destinazione Turistica Romagna e Apt regionale. A questo si assocerà l’asse con Cervia e Ravenna che punterà su una campagna basata su video e sui social network per pubblicizzare le bellezze dei territori tra costa, cultura e percorsi naturalistici, anche con il coinvolgimento di influencer che sappiano rivolgersi ai giovani. Una novità è rappresentata anche alle tre webcam che saranno posizionate in punti strategici: in centro storico, sulla costa e nelle saline, per fornire ai turisti informazioni in tempo reale sulle condizioni meteo, ma, soprattutto, mostrare i punti di forza del territorio. Attenzione sarà dedicata anche alla promozione su emittenti televisive e radio. Aspetti questi, che hanno trovato il favore da parte delle associazioni di categoria che hanno avanzato alcune proposte. Roberto Bellotti (Confesercenti) ha chiesto all’assessore di aprire una riflessione sulla tassa di soggiorno e su una tariffa più calmierata per i parcheggi a pagamento, "per essere competitivi rispetto ad altre località". Gianfranco Vitali (Ascom) ritiene opportuno puntare sulle attività sportive, sostenute dalla Regione, per animare la costa anche in bassa stagione e approfittando anche delle nuove strutture che stanno sorgendo alla Cittadella dello Sport. Più decoro e un incremento dei servizi è stato auspicato da Nicola Bocchimpani (ASBalneari) per "rendere le località sempre più accoglienti per i turisti". Una richiesta sposata appieno da Gianni Nonnato (Nuovo Consorzio Lido Nazioni), che la traduce in un vero e proprio imperativo. E, oltre a ciò, ha chiesto un’inversione di rotta sull’organizzazione dei mercatini serali, proponendo un coinvolgimento diretto dei Consorzi come accadeva in passato, e un impegno maggiore per il divertimento ‘sano’ dei giovani.