Tutti insieme appassionatamente. E il Rinascimento diventa un ballo

É un successo la festa di fine anno alla San Vincenzo. Nella secondaria di primo grado. paritaria spettacoli e premi.

Tutti insieme appassionatamente. E il Rinascimento diventa un ballo

Tutti insieme appassionatamente. E il Rinascimento diventa un ballo

Successo per la festa di fine anno nella secondaria di I grado paritaria, San Vincenzo. Ad aprire l’evento il musical ‘Tutti insieme appassionatamente’, a cura della compagnia teatrale della scuola, Fantaghirò, diretta dalla prof Chiara Binaschi.

Lo spettacolo è riuscito ad incarnare la tematica scelta per il progetto educativo d’istituto per questo anno scolastico, “L’Attesa - il Tempo, il Desiderio e la Speranza”. Il sipario è calato al termine dell’esecuzione di un ballo rinascimentale, ricostruito attraverso gli approfondimenti nel laboratorio di danza antica, curato dalla prof Daniela Frondiani. Il giardino ha ospitato l’aperitivo di saluto preparato dalla cucina interna alla scuola. Durante la serata la premiazione, in teatro, del concorso sul fumo, al quale hanno partecipato le seconde e terze, classificandosi ai primi posti. La Fondazione Sergio Cova, con sede legale presso il reparto di Pneumologia di Rovigo, ha istituito premi per la miglior campagna antifumo, dal titolo, “Liberi di Respirare. No al Fumo. Sì alla Vita”, realizzata dagli studenti delle secondarie. Una festa è stata cerimonia di premiazione degli elaborati vincenti. La II A si è aggiudicata il primo premio, grazie all’allestimento di un Tg, risultato di un progetto di videomaking coordinato dal regista Simone Marchi. A pari merito, al secondo posto le classi III A – con un elaborato realizzato con la tecnica “stop motion” – e III B, con la composizione di musica e testo di una canzone, “Sfumature”. La II B ha conquistato il terzo premio, attraverso la creazione di poster/locandine, accompagnate da slogan volti alla prevenzione del fumo. I riconoscimenti sono stati consegnati da alcuni medici pneumologi, membri della commissione individuata dalla Fondazione, coordinata da Gian Luca Casoni, Primario di pneumologia dell’Ospedale di Rovigo. Premi per la raccolta tappi in plastica a favore dell’associazione “Giulia”, per l’acquisto di strumentazioni e borse di studio per la ricerca, da devolvere al reparto di oncologia pediatrica del Sant’Anna, di Cona, che ha decretato vincitrice dell’ambito “Tappino d’oro” la classe I A.