Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

"Un nuovo stadio da tre milioni"

Il sindaco Andrea Baldini e l’assessore regionale Paolo Calvano presenteranno oggi il progetto dell’impianto

Lo stadio di Argenta che verrà. Questa sera, alle 18, nel parco Papa Giovanni XXIII, davanti all’impianto sportivo intitolato alla memoria dell’ex regista della Spal Lanfranco Mongardi, originario della frazione San Biagio, sarà presentato alla popolazione il progetto del nuovo stadio. Per l’occasione saranno presenti Paolo Calvano, assessore regionale al Bilancio, il sindaco di Argenta Andrea Baldini e a Michele Bondanelli, architetto e progettista. Quest’ultimo è un giovane progettista di talento, allievo di Renzo Piano, autore tra i tanti e famosi progetti, anche del nuovo ponte Morandi di Genova. L’iniziativa ricalca quella organizzata dall’amministrazione comunale nei mesi scorsi in occasione della presentazione alla popolazione della riorganizzazione dell’ospedale e l’avvento al Mazzolani-Vandini dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna.

Il progetto ha già ottenuto un finanziamento di 3,5 milioni di euro a fine dicembre 2021, agganciato al Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il piano europeo da 750 miliardi che i Paesi membri utilizzeranno per la ripresa delle economie nazionali, gravemente provate dagli effetti della pandemia di Covid-19. Peraltro Argenta è tra i Comuni che ne beneficeranno di più, si tratta di circa 10 milioni abbondanti complessivi. E’ bene sottolineare che il progetto non prevede solo il rifacimento dello stadio, ma comprende anche la riorganizzazione urbana dell’area tra il parco Papa Giovanni XXIII e via Galassi. In questa via è coinvolto dalla riqualificazione anche il Centro del tennis.

Lo stadio di Argenta è inagibile del mese di marzo 2018, quindi oltre quattro anni: da allora l’Argentana, la squadra di calcio più rappresentativa non solo dell’Argentano e anche tra le più prestigiose a livello regionale, si è dovuta arrangiare e chiedere ospitalità, trovando accoglienza dapprima all’impianto di via Napoli, costruito per il calcio giovanile e privo di tribuna; quando poi l’Argentana perse il settore giovanile e l’area sportiva fu assegnata dal Comune al Consandolo calcio, a Migliarino. Non si creda che sarà un’operazione da realizzarsi in breve tempo, bisognerà prima predisporre il progetto definitivo ed esecutivo e andare a gara d’asta per l’assegnazione dell’appalto. Se tutto va bene il nuovo stadio e la riqualificazione dell’area sarà completato entro la legislatura.

Franco Vanini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?