Una corona in memoria di Natale Gaiba ucciso dai fascisti

Una corona in memoria  di Natale Gaiba  ucciso dai fascisti
Una corona in memoria di Natale Gaiba ucciso dai fascisti

Una corona d’alloro alla memoria di Natale Gaiba, il sindacalista e consigliere comunale, ucciso dai fascisti il 7 maggio del 1921, per essersi rifiutato di obbedire all’ordine di dimettersi dagli incarichi. E’ stata posta ai piedi del busto, in municipio. "Gaiba-ha detto il sindaco Andrea Baldini-è il primo cittadino che ha pagato con la vita il rifiuto di piegarsi alle camicie nere". Gli ha fatto eco l’assessora Giulia Cillani: "siamo qui-ha aggiunto-per testimoniare che l’impegno politico ed i valori di libertà e democrazia vanno difesi ogni giorno". La numerosa famiglia di Gaiba fu poi aiutata da un’altra figura storica: Don Giovanni Minzoni. Il prete soldato, eroico e decorato cappellano militare, martire in odore di beatificazione. Anch’esso fu assassinato, 100 anni fa, dalla violenza squadrista. Ma per l’aver sfidato, Vangelo alla mano, l’allora regime sul campo dell’educazione giovanile.

n.m.