Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
27 mag 2022

Una mazzata per i campi di grano "Chicchi di grandine come noci"

Dall’abitato di Ferrara fino a Ro, l’ondata di maltempo ha investito le campagne già minate dalla siccità. L’amara conta dei danni delle associazioni di categoria, la Lega: "Subito ristori per gli agricoltori"

27 mag 2022
mario bovenzi
Cronaca

di Mario Bovenzi Dall’abitato di Ferrara fino a Ro, passando per Aguscello, Chiesuol del Fosso, Quartesana, Corlo, Francolino, Berra, Boara, Malborghetto, Cocomaro, San Martino e poi fino a Ruina, Zocca. Ancora, nella mappa di un giorno da dimenticare per i nostri agricoltori anche San Bartolomeo e Gallo. "Un’apocalisse fatta di chicchi di grandine come noci", scuote la testa amareggiato Stefano Calderoni, presidente di Cia, che all’indomani del ’bombardamento’ cerca di tracciare un quadro di quello che è successo in quei minuti che agli agricoltori sono sembrati eterni. "Come se non volesse finire più", aggiunge. Difficile per il momento arrivare ad una stima definitiva dei danni, ma basta un’occhiata al paesaggio. Che in una serata ha cambiato volto. E’ finito ’allettato’, così si dice nel gergo dei campi quasi fosse un malato grave, il grano. Che fino ad un attimo prima il cielo si aprisse stentava ad alzare la testa per la siccità. Recise e piegate le foglie dei mais, colpita la frutta degli alberi che non erano protetti dalle reti. Non se la stanno passando bene nemmeno le orticole, riverse sul terreno sotto quella mitragliata. Folle è il tempo ormai da anni, un clima pazzo che sembra far perdere la testa a meteorologi e agricoltori che non ci si raccapezzano più. "Il grano è la coltura che se la sta passando peggio – riprende il presidente della Cia –, le spighe rischiano di ammallarsi. E sarà anche difficile riuscire a raccoglierlo". "E’ in corso la conta dei danni – interviene Coldiretti –. I tecnici stanno facendo i rilievi per verificare le perdite subite a causa della gradinata accompagnata da forte vento e pioggia che ha colpito diverse aree". "In particolare – racconta il segretario di zona Thomas Serafini – le colture più devastate sono il grano, mais, colture orticole a pieno ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?