Andrea Maggi * La nostra idea ha subito trovato un’entusiasta accoglienza da parte dell’Assessore Cristina Coletti e della presidenza e dirigenza dell’Asp e questa collaborazione tra pubblico e volontariato ci riempie di gioia. Già in precedenza, come Associazione, abbiamo realizzato una raccolta fondi a...

Andrea

Maggi *

La nostra idea ha subito trovato un’entusiasta accoglienza da parte dell’Assessore Cristina Coletti e della presidenza e dirigenza dell’Asp e questa collaborazione tra pubblico e volontariato ci riempie di gioia. Già in precedenza, come Associazione, abbiamo realizzato una raccolta fondi a favore del nostro ospedale che ha portato ad una donazione di circa tremila euro ed ad una fornitura di orologi e di attrezzature sanitari per i degenti. Ora è la volta della “stanza degli abbracci”, una struttura che permette il contatto fisico tra ospiti della Residenza e visitatori, evitando il contagio. Uno spazio riservato che consente visite ed abbracci in sicurezza abbattendo la distanza che comportano le videochiamate. Un abbraccio significa vicinanza e porta letizia e conforto. E’ un modo concreto per riconoscere l’importanza delle relazioni contro un isolamento personale che produce sofferenza specie tra gli anziani. Insomma un modo per dare benessere mentale ed emotivo, utile per affrontare al meglio questo difficile se non drammatico periodo. Un abbraccio per consentire agli ospiti tutta la gioia e l’affetto che porta la visita di un familiare. Affetto e vicinanza che questa maledetta pandemia sembra negarci. La raccolta fondi è già aperta. Con il cuore ci affidiamo, come altre volte, alla sensibilità e generosità dei ferraresi che, siamo sicuri, non mancherà. I contributi possono essere versati sul conto corrente dell’associazione Iban IT82J0611513000000000012927 con causale ’Contributo per stanza per abbracci’.

* presidente Ferrara Cambia