VALERIO FRANZONI
Cronaca

Un’estate sicura, c’è il patto per Comacchio

Firmato l’accordo tra Prefettura e Comune per rafforzare la legalità sul territorio lagunare e sui suoi lidi. Ecco cosa prevede

Un’estate sicura, c’è il patto per Comacchio

Un’estate sicura, c’è il patto per Comacchio

Un importante accordo per rafforzare la sicurezza e la legalità nel territorio comunale è stato siglato ieri, nella sede della Prefettura di Ferrara dal prefetto Massimo Marchesiello e dal sindaco di Comacchio Pierluigi Negri. Si tratta del ’Patto per Comacchio sicura’, che prevede una serie di misure e iniziative congiunte tra Prefettura e Comune per contrastare fenomeni di criminalità, degrado urbano e per garantire una maggiore vivibilità e sicurezza per i cittadini e i turisti che frequentano Comacchio e i suoi Lidi.

Il documento siglato contempla diversi ambiti di intervento. Tra i principali, a spiccare sono l’intensificazione dei controlli delle forze dell’ordine, anche attraverso servizi integrati interforze e con la disponibilità del servizio antinfortunistica della Polizia Locale anche oltre il normale orario del turno serale soprattutto nei fine settimana del periodo estivo; l’impegno dell’amministrazione comunale ad implementare la rete di videosorveglianza e potenziare l’illuminazione pubblica nelle aree sensibili dove si concentra la movida notturna; lo sviluppo di azioni di prevenzione e sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza e agli operatori turistici per contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale. E ancora, la collaborazione tra Comune e Prefettura per l’analisi dei fenomeni criminosi, sulla base di report semestrali elaborati dall’Ufficio del Governo, e l’adozione di mirate misure di prevenzione e contrasto da condividere in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, e l’impegno del Comune ad implementare forme di partnership pubblico-privato per favorire la partecipazione degli imprenditori locali a iniziative di supporto per migliorare l’efficienza dei sistemi di videosorveglianza e di vigilanza privata nei pressi delle strutture balneari e di intrattenimento maggiormente frequentate.

"Questo Patto rappresenta un importante passo avanti per rendere Comacchio ancora più sicura e accogliente per i suoi residenti e i numerosi visitatori - ha dichiarato il prefetto di Ferrara, Massimo Marchesiello -. Grazie alla sinergia tra istituzioni, potremo garantire maggiore legalità e vivibilità in tutto il territorio comunale". Il "Patto per Comacchio Sicura" avrà una durata di tre anni e prevede un monitoraggio costante sull’attuazione delle misure concordate da parte di un gruppo di lavoro ristretto, di cui faranno parte rappresentanti del Comune, delle Forze dell’ordine e delle associazioni datoriali di categoria locali, coordinati dal comandante della Compagnia Carabinieri di Comacchio.