Vallette, boom di turisti stranieri: "In un anno oltre 30mila pescatori"

Ostellato, secondo i dati regionali l’incremento delle presenze estere per l’oasi naturale è pari al 40,5% "Rispetto al periodo pre-Covid la crescita dei visitatori è del 15,2% e del 3,6% rispetto all’anno scorso".

Vallette, boom di turisti stranieri: "In un anno oltre 30mila pescatori"

Vallette, boom di turisti stranieri: "In un anno oltre 30mila pescatori"

Le Vallette fanno boom. Nel periodo gennaio-maggio le Vallette di Ostellato hanno fatto registrare un incremento del 3,6% di pernottamenti rispetto al 2023 e un +15,2% in più rispetto al 2019 (anno pre-covid). Il dato più interessante è l’incremento di pernottamenti di turisti stranieri del 40,5% (dati della Regione). Esulta l’assessore al Turismo, Andrea Zappaterra: "Questi risultati sono possibili grazie a politiche lungimiranti, la collaborazione costante e continuativa fra amministrazione comunale, settore privato, associazioni ed enti del territorio. Il turismo ostellatese è in costante ascesa: a fine anni ‘90 nel nostro Comune esistevano quattro strutture ricettive, attualmente ce ne sono 18 (il dato è in costante e continuo aumento. Fonte: Unione Valli e Delizie). Gli ingressi alle Vallette sono gestiti da Atlantide e Fipsas, non dall’amministrazione comunale, ammesso che ci fosse un dato numerico, non sarebbe una misura reale, perché i residenti hanno ingresso gratuito e tutte le manifestazioni organizzate non comportano il pagamento diretto di un biglietto. In più ci sono tutti i fruitori della piscina che sono gestiti separatamente e non comparirebbero in questo conteggio". A trainare il comparto la pescosità del canale navigabile, gestito dalla Fipsas, meta di migliaia di pescatori provenienti da tutto il nord Italia; struttura che si è candidata per ospitare la prossima edizione dei Mondiali junior. E a proposito dei dati Fipsas: a Ostellato sono organizzate circa 50 gare internazionali, nazionali, regionali e provinciali, portando sul territorio circa 30.000 pescatori agonisti all’anno, i quali mangiano e soggiornano nel territorio. "Avere una misura corretta dell’indotto della pesca è anche qui alquanto difficile – ammette l’assessore - Atlantide e Fipsas hanno i bilanci in ordine, pagano regolarmente quanto pattuito al Comune e i numeri sui pernottamenti ci dicono che la gente viene sul nostro territorio e ci soggiorna. Come sempre tutto è perfettibile e migliorabile, e proprio per questo stiamo facendo grossi investimenti per migliorare l’area e renderla ancora più attrattiva". Come è stato ribadito nel consiglio comunale di insediamento, il sono iniziati i lavori di ristrutturazione, riqualificazione ed efficientamento energetico dell’intera area accoglienza. "Grazie alla capacità di progettare a tempo di record e alla credibilità, ricordo che il comune di Ostellato si è aggiudicato attraverso il Pnrr un milione di euro – afferma il sindaco Elena Rossi – Assieme ai 700 mila euro messi a disposizione dall’amministrazione comunale, sarà l’investimento più rilevante degli ultimi anni nell’area più turistica della comunità". La Vallette" – così chiamate dai residenti di Ostellato – sono l’ideale per immergersi nella quiete della natura attraverso passeggiate a piedi o in bicicletta, escursioni, birdwatching, pesca sportiva e fotografia naturalistica. Accessibili in ogni stagione durante l’arco dell’anno, ma è soprattutto con la primavera, quando la natura si risveglia, che ci si addentra all’interno di un mondo magico ricco di immagini, suoni, profumi e colori: il verde delle foglie degli alberi e il profumo delle piante, lo starnazzare delle anatre, il cinguettio delle diverse specie di uccelli: un paesaggio senza uguali".

Franco Vanini