Vicentini, il ricordo di Legambiente "Un anno fa perdemmo una guida"

Comacchio, il circolo di Delta del Po ripercorre le tante iniziative messe in campo dal volontario.

Vicentini, il ricordo di Legambiente  "Un anno fa perdemmo una guida"

Vicentini, il ricordo di Legambiente "Un anno fa perdemmo una guida"

Ricorreva ieri un anno dalla scomparsa di Luigi Vicentini, indimenticato vice presidente del Circolo Legambiente del Delta del Po e tra coloro che hanno portato alla nascita della lista civica ‘La Città Futura’. "I soci del Circolo Legambiente Delta del Po lo ricordano per la sua capacità di coniugare ambiente e salute – ricordano dall’associazione, guidata dalla presidente Paola Batistini -. I suoi interventi ci hanno portato fuori dal pericolo di avere sul territorio ‘una fabbrica delle polveri’. Sarebbe stato un inquinamento quotidiano sopra la città. Da sempre ha collaborato con la Consulta popolare per il San Camillo, per garantire un presidio sanitario al territorio. Ha partecipato alla nascita di ‘La Città Futura’ diventandone una persona di risalto. Luigi ha testimoniato la necessità di essere presenti sul territorio per evitare mala gestioni. Noi tutti proseguiamo con i suoi ideali, il rapporto con la comunità e l’impegno sociale portando all’attenzione gli ulteriori problemi che si presentano ancora". Non poteva mancare un ricordo, pubblicato sui social, da parte della lista civica ‘La Città Futura’ rappresentata in Consiglio comunale dalla capogruppo Sandra Carli Ballola: "Luigi se ne è andato quando ancora avevamo bisogno di lui. Di una persona limpida e impegnata a favore della città e di chi qui abita. Rimarrà nella storia la battaglia che insieme abbiamo condotto per impedire l’istallazione di una fabbrica di polveri di ceramica in riva al mare e vicino alla valle. Rimane in noi la memoria del suo passo svelto della sua generosità e intelligenza".