Villa Zardi, parte la rigenerazione. Con il Pnrr lavori per 514mila euro

Copparo, si è svolto un incontro propedeutico agli interventi che interesseranno il parco. Il sindaco: "L’obiettivo è creare un grande spazio inclusivo con percorsi interni e gli orti privati".

Villa Zardi, parte la rigenerazione. Con il Pnrr lavori per 514mila euro

Villa Zardi, parte la rigenerazione. Con il Pnrr lavori per 514mila euro

Le realtà che hanno sede e svolgono attività a Villa Zardi hanno incontrato, martedì, l’Amministrazione comunale e i tecnici di Patrimonio per l’illustrazione dei lavori di rigenerazione del parco pubblico circostante i due fabbricati principali: il palazzo e l’edificio un tempo al suo servizio. Il sindaco Fabrizio Pagnoni, l’assessore Bruna Cirelli, la responsabile comunale Giulia Minichiello e il progettista Mauro Crepaldi hanno partecipato alla riunione per delineare progetto e tempistiche dell’opera finanziata per 514mila euro nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. "Desideriamo condividere con voi questo importante progetto, il quarto a partire di ‘Rigenera Copparo’ – ha introdotto il primo cittadino -. Si tratta di interventi in cui crediamo, che porteranno grandi migliorie: l’obiettivo è creare un nuovo spazio inclusivo e coinvolgente attraverso il ridisegno delle aree verdi, dei percorsi interni, degli orti privati urbani e del parcheggio". Il progetto prevede la trasformazione del parco per ripristinarne la bellezza e la funzionalità attraverso il parco alberato, l’area sportiva, quella ludica rivolta ai bambini e quella destinata ad eventi. Le opere, che saranno eseguite dalla ditta Al.Co Costruzioni di Riva del Po, inizieranno indicativamente il 6 marzo prossimo e si protrarranno per 120 giorni. Si prevede il ridisegno e l’ampliamento delle pavimentazioni, drenanti, al fine di predisporre aree che potranno ospitare eventi, sagre e feste; il mantenimento, in corrispondenza dell’area cortiliva posta tra i due edifici, delle piante esistenti e la piantumazione di nuovi alberi nelle aree limitrofe. Tra gli interventi figurano anche la riqualificazione con il parziale riposizionamento e la nuova delimitazione dell’area attualmente destinata agli orti urbani; la realizzazione di un’area ludica progettata per offrire un ambiente sicuro e inclusivo dove bambini di differenti fasce d’età potranno giocare e socializzare; la creazione di una zona fitness per consentire agli adulti di dedicarsi all’attività fisica all’aria aperta, con le macchine finanziate dal progetto ‘Sport nei Parchi’. Inoltre, si prevede la realizzazione di una piccola arena per separare la parte del parco disegnata da quella a prato dove trovano luogo gli spazi gioco e attrezzati.

Valerio Franzoni