Le europee hanno premiato la Lega a Ferrara
Le europee hanno premiato la Lega a Ferrara

Bologna, 27 maggio 2019 - Prendete i dati delle Europee 2014 (qui i dati regionali), fate un copia-incolla quasi specchiato, sostituendo la Lega al posto del Partito Democratico. Esce il volto di una provincia che cinque anni fa aveva premiato, in tutti i Comuni, i dem, e che ora invece vede l’egemonia del Carroccio.

COMUNALI / Segui lo spoglio in diretta - L'exit poll degli studenti

Il dato riassuntivo provinciale vede la Lega al 41,93%: rispetto alle Politiche dello scorso anno, un raffronto pur sommario (basato sui voti della Camera) registra un incremento di oltre 15 punti. Quelli, di fatto, persi dal Movimento 5Stelle, che su scala provinciale si attesta all’11,5% dopo aver superato, appena un anno fa, il 24%.

I grillini calano anche rispetto alle Europee del 2014, quando avevano sfiorato il 20%. Il Pd invece, rispetto alle Politiche, sostanzialmente tiene, ed anzi recupera un punto su scala provinciale: il dato complessivo è infatti del 25,45%.

Forza Italia e Fratelli d’Italia si attestano, entrambe, sopra il 5%: gli azzurri per la precisione al 5,85 e il partito della Meloni al 5,29. Poi, analizzando il voto nei singoli Comuni, si vede che per il ruolo di seconda forza del centrodestra (sia pure con una distanza abissale rispetto alla Lega), il derby tra FI e FdI si chiude quasi in pareggio. A Ferrara, ad esempio, è Fratelli d’Italia finisce davanti, seppur di poco.