Elezioni comunali in provincia di Ferrara, il clou a Cento
Elezioni comunali in provincia di Ferrara, il clou a Cento

Ferrara, 4 ottobre 2021 - Ecco i risultati delle elezioni comunali nei 5 comuni della provincia di Ferrara - Cento, Portomaggiore, Vigarano, Codigoro e Goro - che ieri e oggi hanno chiamato gli elettori ai seggi per decidere i sindaci che guideranno quei territori. L'affluenza definitiva in provincia di Ferrara è del 56,68%.

E’ alle 23 della sera che anche Cento ha avuto il suo dato definitivo. Si va al ballottaggio il 17 e 18 ottobre con Edoardo Accorsi (Pd – Attiva – Cento SiCura) che con 6284 voti, pari al 41.16 %, stacca di 1105 voti il sindaco uscente Fabrizio Toselli (Avanti Cento, Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia) che si assesta al 33.92 % con 5179 voti. Al terzo posto Marco Pettazzoni (Orgoglio Centese e Libertà per Cento) con 2780 voti pari al 18.21%, Tiziana Balboni (Noi che) con 645 voti (4.22%) e Flavio Tuzet (RinasciCento) con 380 voti (2.49 %).

Interessante guardare i voti delle liste. Dopo 5 anni di gestione centrodestra, infatti, è il Pd a confermarsi primo partito a Cento con 18.18%, seguito dalla civica Attiva di Accorsi (14.60%), Avanti Cento di Toselli con 13.58% e Orgoglio Centese di Marco Pettazzoni con il 12.29 % che si piazzano di gran lunga davanti ai partiti di centrodestra. Fratelli d’Italia infatti fa registrare il 9.81%, la Lega il 9.16% e Forza Italia il 3.44%. E’ quest’ultima a pagare il dazio maggiore, superata anche dalla civica Cento SiCura con 6.30%, Libertà per Cento con il 4.80%, Noi che con 4.44% . Solo RisorgiCento sta appena dietro con il 3.40%.

Ecco chi sono i nuovi sindaci di Codigoro, Vigarano, Goro e Portomaggiore: a Codigoro vince Alice Zanardigià primo cittadino uscente, che si è presentata, per l'area di sinistra, con la lista Codigoro 2030, sostenuta anche dal Movimento 5 Stelle. Zanardi, eletta con il 67,40% dei voti, ha battuto lo sfidante di destra Luca Tomasi (32,60%), candidato con il gruppo Centrodestra Unito per Codigoro, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, tentando, dopo 70 anni, di salire al potere strappando il titolo alla sinistra. A Vigarano, invece, il nuovo sindaco è Davide Bergamini, candidato per il centrodestra (Uniti per Vigarano) .Vince di pochissimo, appena 57 voti, con 1683 voti (41.58%) prendendo 8 seggi in maggioranza, su Lisa Pancaldi di Viviamo Vigarano con 1626 voti (40.17%) che prende 3 seggi all'opposizione e Agnese de Michele (costruiamo il futuro con te) con 739 voti prendendo un seggio. L'affluenza è stata di 66.48% pari a 4171 votanti su 6274 aventi diritto.

A Goro, dove si è presentata solo la sinistra con due listevince Marika Brugnoli, con l'86,71% dei voti, candidata con la lista ‘Insieme per Unire Marika Bugnoli Sindaco’, la quale ha battuto lo sfidante Odino Passarella (13,29%), che si trova dalla stessa parte e mostra il simbolo di “Ambiente Cultura Territorio Passarella Odino Sindaco”.

A Portomaggiore, il nuovo sindaco è Dario Bernardi, che si era candidato con la lista Energie per Portomaggiore, sostenuto dall’uscente coalizione di centrosinistra. Bernardi è stato votato dal 30,04% degli elettori ed ha ottenuto 1.622 voti. Si è imposto così su Giovanni Tavassi (8,28%), di Rinascita Portuense, su Giuseppe Alesci di TrasparENTE, eletto con il 6,65% dei voti. E ancora, a sfidarlo, c'erano anche Roberto Badolato (28,06%), sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Area Portuense Pariali, Noi per l’Italia ai quali si contrapponeva il gruppo di Centro Destra Civico che vedeva come candidato sindaco Elisa Cavedagna (26, 97%), sostenuta dai cattolici moderati, i "ribelli" della Lega e gli scontenti del centrodestra.
 

 

Risultati in Emilia RomagnaI dati dell'affluenza in Emilia Romagna

Risultati delle elezioni a Cento, Portomaggiore, Vigarano, Codigoro e Goro