Ferrara, 9 luglio 2018 - Pronti, via. È scattata questa mattina la corsa alla prelazione per gli abbonamenti della Spal al centro commerciale ‘Le Mura’ (FOTO), dove è stato allestito il punto di riferimento per gli abbonamenti biancazzurri. Subito fila per accaparrarsi la poltroncina non solo a due passi dal prossimo campionato di serie A ma anche nel nuovo stadio ‘Paolo Mazza’.

I vecchi abbonati, che avranno tempo fino a sabato 21 luglio per confermare la propria tessera. Dopo qualche giorno di pausa poi, la campagna riaprirà giovedì 26 luglio (fino a martedì 31 luglio) per i cambi di posto o settore, ricordando ovviamente che questa opzione può essere esercitata soltanto dal prelatore che non abbia già usufruito della prelazione. In ogni caso, il vecchio abbonato che non trovi una nuova collocazione idonea, avrà il diritto di riconfermare il posto della stagione precedente, in quanto i posti in prelazione rimarranno bloccati.

Successivamente è prevista una chiusura tecnica, con inizio della vendita libera delle tessere fissato per lunedì 6 agosto. C

COME RINNOVARE - Ci sono tre diverse modalità per sottoscrivere l’abbonamento: presso la sede della campagna al centro commerciale ‘Le Mura’ (da lunedì a venerdì dalle 10 alle 18, sabato dalle 9 alle 14), online sul sito di Vivaticket e presso le rivendite del circuito Vivaticket/Best Union. L’anno scorso furono staccate circa 8.100 tessere, una cifra che la società conta quantomeno di ripetere. Nonostante la capienza del ‘Mazza’ sia aumentata non è scontato fare meglio della scorsa stagione, quando proprio a causa del numero limitato di posti si verificò una vera e propria corsa all’abbonamento. Come ha sottolineato anche la società in sede di presentazione della campagna, è infatti prevedibile che qualcuno preferisca acquistare il biglietto partita per partita, magari approfittando dei prezzi popolari della Curva Est (fuori abbonamento).

Come è noto, l’abbonamento verrà sottoscritto soltanto ai possessori di tessera del tifoso o nuova Spal Card. L’emissione dell’abbonamento al centro commerciale ‘Le Mura’ potrà avvenire infatti esclusivamente presentando la Spal Card in originale, oltre ad un documento d’identità. Inoltre, è richiesto il segnaposto del campionato 2017-18 (per i posti di tribuna e gradinata). Sono consentite un massimo di quattro prelazioni o nuove sottoscrizioni per ogni persona, ma è necessario munirsi di modulo delega firmato (scaricabile nella sezione del sito della Spal), modulo di sottoscrizione abbonamenti e privacy e copia del documento d’identità.

La prelazione è personale e non può essere ceduta ad una terza persona, mentre la tariffa di abbonamento dei prelatori sarà applicata sia al posto confermato dalla stagione precedente che al nuovo posto scelto. Dopo il rinnovo dell’abbonamento in prelazione, non sarà più possibile effettuare un successivo cambio di posto o settore. Chi non possiede la Spal Card può sottoscriverla personalmente presso la sede della campagna abbonamenti al centro commerciale ‘Le Mura’: costa 15 euro e vale tre anni. 

I PREZZI - Prezzi leggermente più bassi in Curva Ovest e nei vari settori di tribuna, più alti in gradinata. Queste – in estrema sintesi – le linee guida della campagna abbonamenti della Spal che aprirà i battenti stamattina con le prelazioni. La politica dei prezzi è funzionale ai lavori di adeguamento dello stadio ‘Mazza’, che prevedono l’ampliamento della Ovest, la copertura della gradinata e la realizzazione di una nuova Curva Est, quest’ultima non soltanto riservata agli ospiti ma comunque fuori abbonamento.

Si comincerà a giocare a Ferrara a partire dalla quarta giornata (la seconda casalinga, in programma il 16 settembre), mentre il debutto in casa della squadra di Semplici è previsto il 26 agosto al ‘Dall’Ara’ di Bologna. L’abbonamento comunque comprende 18 partite su 19, e quella esclusa è proprio quella che verrà disputata sotto le Due Torri.

Ecco – nel dettaglio – quanto costerà fare la tessera nei vari settori del ‘Mazza’ (tra parentesi il prezzo in prelazione riservato ai vecchi abbonati). Curva Ovest: intero 335 euro (300), ridotto 200 euro (185), under 13 100 euro (100); gradinata laterale: intero 570 euro (525), ridotto 385 euro (355), under 13 110 euro (110); gradinata centrale: intero 840 euro (775), ridotto 575 euro (530), under 13 130 euro (130); gradinata Gold: intero 1.150 euro (950), ridotto 720 euro (600); tribuna Bianca: intero 770 euro (710), ridotto 560 euro (520), under 13 120 euro (120); tribuna Azzurra: intero 1.150 euro (1.060), ridotto 720 euro (665); tribuna Blu: intero 1.500 euro (1.390), ridotto 1.050 euro (970); tribuna Vip: 5mila euro (4.650). Si ricorda che hanno diritto all’abbonamento ridotto le donne, gli over 65 (nati prima del 31 dicembre 1953) e gli under 16 (nati dal 1° gennaio 2003 al 31 dicembre 2005), oltre ai disabili dall’80 al 100% senza diritto di accompagnatore.