Bonifazi e Vicari inseguono Martinez (foto Businesspress)
Bonifazi e Vicari inseguono Martinez (foto Businesspress)

Ferrara, 16 luglio 2020 - Resiste poco più di mezz'ora la Spal all'urto dell'Inter, e rischia anche di passare in vantaggio con un tiro di Petagna che si infrange sulla traversa (prima c'era stato un palo di Brozovic), poi deve arrendersi alla superiorità della squadra di Conte, crollando alla distanza. Al Mazza finisce 4-0, con le reti di Candreva al 36', e poi di Biraghi, Sanchez e Gagliardini nella ripresa.

Nel secondo tempo giocano solo i nerazzurri, sfiorando a più riprese altre reti, mentre la Spal si spegne poco a poco, con il solo Petagna, lottatore indomito, a cercare invano la via della rete. Finisce così, coi biancazzurri ancora a 11 punti dalla salvezza, virtualmente retrocessi e col verdetto matematico ormai alle porte. Domenica a Brescia, una triste sfida tra le due ultime della classe, ormai rassegnate alla retrocessione. 

Rivivi qui le emozioni del match