Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Spal mercato, chiuse le entrate si lavora sulle cessioni

Dopo gli arrivi di Missiroli, Bonifazi, Simic e Valdifiori, ora potrebbe salutare i biancoblù Federico Viviani

di STEFANO MANFREDINI
Ultimo aggiornamento il 17 agosto 2018 alle 13:36
Federico Viviani (Lapresse)

Ferrara, 17 agosto 2018 - Cosa si possono aspettare dall’ultima giornata di mercato i tifosi della Spal? In entrata poco o nulla, del resto la società biancazzurra negli ultimi giorni ha messo a segno quattro acquisti, che vanno ad aggiungersi ad una campagna piuttosto proficua sin dalle prime battute. Stamattina è arrivata la firma di Simone Missiroli, centrocampista classe 1986 proveniente dal Sassuolo che avrà il compito di non far rimpiangere Alberto Grassi.

La mezz’ala di Reggio Calabria si è legata alla Spal fino al 2021 e si è subito messa a disposizione di mister Semplici. Nella notte erano invece arrivate le ufficialità dei due colpi piazzati in casa Torino: Kevin Bonifazi in prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto (si tratta di un ritorno) e Mirko Valdifiori a titolo definitivo (contratto di due anni con opzione per il terzo). È un ritorno anche quello di Lorenco Simic, il difensore croato bocciato dalla Sampdoria che la Spal ha prelevato in prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto.

In uscita invece sono previsti alcuni movimenti, da Sauli Vaisanen (lo cercano Ascoli e Crotone) a Mattia Vitale, ma i riflettori sono soprattutto puntati su Federico Viviani, diventato di fatto la terza scelta in cabina di regia. Il playmaker ha ricevuto qualche timida proposta, ma la sua partenza non è assolutamente scontata.

In precedenza, la Spal si era rinforzata in ogni reparto ingaggiando i vari Johan Djourou (Antalyaspor), Mattia Valoti (Verona), Gabriele Moncini (Cesena), Lorenzo Dickmann (Novara), Vanja Milinkovic-Savic (Torino), Andrea Petagna (Atalanta) e Mohamed Fares (Verona). Nessun ‘big’ invece ha lasciato Ferrara, a parte quelli che non erano di proprietà della Spal, come Alex Meret, Alberto Grassi e Federico Mattiello. Se n’è andato anche Marco Borriello, che dopo un campionato deludente ha divorziato in maniera consensuale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.