Ferrara, 10 agosto 2018 - Per la terza volta nelle ultime cinque stagioni, la Spal sceglie piazza Castello per la presentazione ufficiale alla città. È un appuntamento al quale società e tifosi ormai sono affezionati, una sorta di portafortuna in vista del nuovo campionato a cui è impossibile rinunciare. Anzi, nel corso degli anni è diventato un vero e proprio evento, con la tradizionale sfilata della grande famiglia biancazzurra e soprattutto l’intervento del presidente Walter Mattioli (in foto) che in quel contesto riesce sempre a toccare le corde giuste facendo vibrare l’anima del popolo spallino. Di sicuro stasera alle 21 in piazza Castello ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, come conferma l’imponente macchina organizzativa che da qualche giorno si è messa in moto per garantire la sicurezza e il regolare svolgimento dello spettacolo, che comprende anche la presentazione della terza maglia (quella ‘del presidente’), ospiti d’eccezione e tante sorprese che il club ha preferito tenere top secret.

L’accesso alla piazza sarà consentito soltanto attraverso varchi di prefiltraggio collocati ad hoc in piazza Savonarola che verranno aperti alle 19. Inoltre, è stata vietata la vendita per asporto di bevande di qualunque genere contenute in recipienti metallici o di vetro dalle 19 di oggi alle 6 di domattina per tutti gli esercizi dell’area circostante a piazza Castello. Il divieto riguarda tutti gli esercizi di somministrazione (compresi i circoli), nonché attività di commercio a posto fisso o su area pubblica, phone center, ambulanti e distributori automatici dislocati in piazza Castello e lungo il perimetro largo Castello, corso Martiri della Libertà, piazza Savonarola, piazza della Repubblica e via della Luna. Per quanto riguarda la viabilità invece saranno in vigore alcune modifiche che a partire dalle 20 interesseranno in maniera particolare largo Castello, piazza Castello, piazza Repubblica, controviale Cavour, via Baruffaldi e via della Luna.

Tornando alla storia delle presentazioni precampionato, il debutto in piazza Castello è datato 22 agosto 2014, quando Mattioli chiuse il caso Miglietta annunciando l’ingaggio di Togni. La Spal era neopromossa in Lega Pro unica, sulla panchina sedeva Brevi e al centro dell’attacco c’era Germinale: sembra passata una vita... L’anno dopo, sempre all’ombra del Castello Estense, la società chiamò Federica Lodi ad inaugurare una stagione che avrebbe riportato Ferrara in Serie B dopo 23 anni di attesa. Lasciando da parte la scaramanzia, nel 2016 e 2017 l’evento si è svolto nel sottomura di via Baluardi, nel contesto del Puedes Summer Night, con veri e propri bagni di folla e qualche fuori programma impossibile da dimenticare. Per esempio la dura protesta dei tifosi della Ovest alla notizia dell’incarico di coordinatore scouting a Gianmario Specchia, con striscioni e cori che un anno fa hanno ulteriormente riscaldato il clima in vista dello storico debutto in Serie A sul campo della Lazio. Stavolta non c’è nulla da contestare, quindi si profila una bellissima festa a tinte biancazzurre sognando un altro campionato trionfale.