Mister Semplici con Jasmin Kurtic (Businesspress)
Mister Semplici con Jasmin Kurtic (Businesspress)

Ferrara, 27 agosto 2018 - Mister Semplici finisce la gara in camicia. Che prova è stata? «Di personalità, di voglia di migliorarsi sempre».
Come contro il Bologna la squadra è partita titubante poi è stato un crescendo.
«Dobbiamo crescere anche nella parte iniziale della partita. Abbiamo iniziato non sciolti, vero. Poi verso la fine del primo tempo e l’inizio del secondo abbiamo fatto la partita».
La squadra fa la partita, domina e gioca a tutto campo. Però anche questa volta avete rischiato, soprattutto alla fine.
«Colpa mia se si gioca sempre la palla anche nelle situazioni più delicate. Non sono però errori di reparto ma di singoli. Dovremo lavorarci, per evitare di compromettere partite che stiamo dominando con personalità».
La mentalità?
«Bisogna dare merito anche al Parma, che ha qualità importanti soprattutto davanti. Complimenti ai miei ragazzi. Hanno dimostrato ancora una volta la voglia di fare la gara, di volerla vincere».
Cosa portate a casa, oltre ai sei punti in due partite?
«La squadra ha disputato una gara con grinta e idee di gioco. Abbiamo rischiato su alcune palle perse, ma siamo alla seconda giornata. Portiamo a casa punti che danno forza, autostima, soprattutto dimostrano il desiderio di volersi sempre migliorare».
Personalità e fraseggio. La difesa?
«Non prendere gol è l’obiettivo cruciale per tutti. Oltre ai singoli vedo la crescita di tutti. Questo significa che abbiamo coperture migliori. Ciò ci permette di avere più sicurezza rispetto alla prima parte della scorsa stagione».
Valdifiori e Missiroli sembrano già a loro agio nel suo sistema di gioco.
«Allargo il ragionamento. Negli anni la forza mia e dello staff è stata quella di ritenere tutti i giocatori titolari. Tutti hanno la possibilità di dimostrami il loro valore. Questa è la nostra forza. Gruppo e compattezza. Chi entra lo fa con la mentalità giusta. Poi, certo, non sempre si riesce a fare la prestazione che vorremmo. Per un allenatore è importante vedere la mentalità».
Da San Gimignano (Eccellenza) al primo posto in serie A. Cosa prova?
«Anche se solo per due domeniche credo non sia bello solo per me ma per tutti. Dalla società ai tifosi, ancora oggi (ieri, ndr) splendidi».
In avvio un po’ prevedibili. Poi dopo il gol dominio. Fino a che punto pensa sia possibile disputare gare così?
«La squadra ha fatto tesoro delle esperienze dell’anno passato. C’è consapevolezza. Siamo cresciuti sia a livello di singoli sia di squadra. Tutti partecipano, con desiderio di migliorarsi. Mi preme che i ragazzi si divertano, li voglio vedere spensierati. Spregiudicati. Troveremo difficoltà e sapremo sempre quale sarà il nostro obiettivo. Ma voglio vedere sempre la giusta personalità».

SPAL PARMA_33253749_195315

Leonardo Semplici è poi tornato a parlare della partita e del campionato ai microfoni di 'Tutti Convocati' su Radio24:  "Con l'arrivo di Ronaldo e tanti altri campioni la Serie A sta tornando a essere il campionato competitivo che avevamo qualche anno fa, sia per la lotta ai vertici, sia per quella in zona retrocessione. La Juventus con Ronaldo è migliorata ma Inter, Napoli, Roma e lo stesso Milan si sono rafforzate in maniera importante. Erano anni che non si spendeva così tanto, speriamo sia di buon auspicio per un bel campionato".

E sul gol di Antenucci, l'allenatore ha commentato: "Ha fatto un gol straordinario, bellissimo: per le qualità che possiede ha fatto meno di quello che potrebbe fare. Il gol di ieri è incredibile, lo avesse fatto Cristiano Ronaldo se ne sarebbe parlato per qualche giorno. Siamo contenti di Mirko, ma anche di tutto quello che stanno facendo questi ragazzi". Quanto agli obiettivi futuri, "speriamo di diventare il Chievo di qualche anno fa, oppure l'Atalanta di questi anni. Siamo ambiziosi, anche se sappiamo qual è il nostro budget che è tra gli ultimi della Serie A. Vogliamo restare a lungo in A e proveremo a dare il filo da torcere a tutti. Questi sei punti - ha concluso - ci verranno comodi nei momenti di difficoltà che sicuramente arriveranno".

Tutti i risultati e la classifica della serie A.