Joe Tacopina, avvocato che in passato ha svolto ruoli di dirigente al Bologna e al Venezia
Joe Tacopina, avvocato che in passato ha svolto ruoli di dirigente al Bologna e al Venezia

Ferrara, 7 giugno 2021 - Joe Tacopina ha trascorso qualche giorno a Ferrara e ha incontrato la dirigenza della Spal. Quantomeno il direttore generale Gazzoli, assieme al quale è stato visto in piazza Castello. L’avvocato italo-americano ufficialmente era in Italia per festeggiare la promozione in serie A del Venezia, la società che aveva rilevato in D trascinandola in cadetteria. In una intervista rilasciata nei giorni scorsi aveva assicurato di essere "venuto per gioire col Venezia, subito dopo tornerò in America e non ci sono altre tappe in Italia".

A quanto pare invece non è stato così, perché ha alloggiato all’Hotel Annunziata sviluppando alcuni contatti allacciati in precedenza. È chiaro che la presenza di Tacopina nella nostra città e soprattutto l’incontro con un dirigente della Spal abbiano scatenato la curiosità di tifosi e appassionati, portando immediatamente a pensare ad un interessamento dell’avvocato di New York per la società di via Copparo. Del resto, nel corso degli anni Tacopina si è sempre più interessato al mondo del calcio italiano, rappresentando spesso e volentieri cordate di imprenditori o affiancando ricchi magnati.

Negli ultimi 10 anni è stato vicepresidente della Roma, poi presidente del Bologna e infine del Venezia. Negli ultimi mesi ha provato ad acquisire il Catania assieme ad alcuni imprenditori statunitensi, ma a quanto pare l’operazione non è andata in porto. E adesso c’è chi assicura che la cordata abbia messo nel mirino la Spal. Fonti interne al club biancazzurro precisano che si è trattato di una visita di cortesia, e non ci sarebbe in ballo alcuna trattativa per rilevare la società.

Di sicuro, le voci incontrollate su Tacopina abbinate al silenzio a tempo indeterminato della dirigenza (il campionato di serie B è finito da esattamente quattro settimane, e finora nessuno ha parlato se non davanti agli sponsor) alimentano in maniera esponenziale le incognite in vista della prossima stagione. A questo punto, ci si aspettano parole chiare da parte del club in tempi brevi, sia sul fronte societario che su quello del progetto tecnico. Per esempio risolvendo finalmente il nodo-allenatore, con Cristian Bucchi che attende soltanto l’ok della Spal per firmare e cominciare a programmare insieme alla dirigenza il nuovo campionato. E subito dopo accelerando sulla costruzione della squadra, definendo obiettivi e strategie di mercato.Nel frattempo, sembra ormai cosa fatta il trasferimento del Venezia allo stadio Mazza per le prime gare casalinghe di serie A, in attesa di portare a termine i lavori di adeguamento del ’Penzo’.