Anche questa settimana la Spal non avrà il direttore sportivo, perchè il candidato Andrea Casella deve liberarsi dalla Pro Vercelli. Tutto bloccato in attesa dell’arrivo di Tacopina dagli States

Intanto è scattata la prima settimana di Spal Camp, dedicata ai bambini tra 5 e 12 anni. Allenano istruttori del vivaio biancazzurro

Tutto bloccato in attesa dell’arrivo di Tacopina dagli States

Tutto bloccato in attesa dell’arrivo di Tacopina dagli States

La Spal non avrà un direttore sportivo nemmeno questa settimana. Può sembrare paradossale, ma a questo punto molto probabilmente le riserve verranno sciolte direttamente dopo l’arrivo di Joe Tacopina. Il presidente è atteso nella nostra città tra sabato e domenica, quindi l’annuncio del nuovo direttore dell’area tecnica è previsto per lunedì prossimo. Evidentemente il presidente Tacopina vuole prendere in mano la situazione, intervenendo in prima persona per mettere fine ad una situazione di stallo che sta diventando snervante. I motivi di questo scenario nebuloso sono molteplici, a partire dal fatto che Alex Casella non è in scadenza di contratto con la Pro Vercelli e quindi in assenza di un sostituto deve continuare a lavorare nel club piemontese fino a contrordine. È evidente che il contratto pluriennale col club piemontese non gli impedisce di trattare con la Spal, che aspetta solo il momento giusto per annunciarlo. Nei giorni scorsi, tra le righe anche Paolo Pinciroli – presidente della Pro Vercelli – ha ammesso la possibilità concreta di dover rinunciare al proprio direttore sportivo.

Ma fino a quando non verrà individuato il successore di Casella, difficilmente lo lascerà partire. Il massimo dirigente della Pro Vercelli in realtà ha aggiunto che le richieste per il direttore sportivo sono diverse, però l’intesa con la Spal sembra a un passo. Infine, non va dimenticato che ufficialmente a livello contrattuale la stagione termina il 30 giugno, quindi tra quasi tre settimane. In ogni caso, il giorno dell’arrivo di Casella a Ferrara dovrebbe avvenire all’inizio della prossima settimana rappresentando il primo tassello della nuova Spal. A seguire, è atteso il rinnovo di contratto di Mimmo Di Carlo che non vede l’ora di confrontarsi col nuovo direttore dell’area tecnica per iniziare la programmazione della nuova Spal.

Nel frattempo, ieri è scattata la prima settimana di Spal Camp, dedicati ai bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni. Tutti gli allenamenti sono condotti da istruttori del settore giovanile biancazzurro, che propongono metodologie e programmi di allenamento studiati per perseguire obiettivi di natura tecnico-tattica, atletica, psico-relazionale ed educativa.

s.m.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su