Siena – 8 settembre 2018 – La Mens Sana perde di misura 75-78 contro una ottima Baltur Cento, al termine di una gara di discreto livello nonostante il periodo di preparazione di entrambe i team. Nel primo quarto gli attacchi, seppur con ancora molto da registrare, hanno la meglio sulle difese. Partono bene gli ospiti, trascinati da White e Mays (giocatori di primissimo livello per la A2) ma Siena ricuce con Marino e Poletti. Senza Morais, che in Tunisia si sta giocando l’accesso al Mondiale del 2019 con la sua Angola, Moretti (che rinuncia anche a Cepic per infortunio) sceglie di puntare su Prandin in quintetto e l’ex Trieste si fa trovare pronto. L’equilibrio è comunque evidente e dopo 10 minuti Siena è avanti di una lunghezza, 23-22. Il canovaccio della sfida del Pala Francioli resta simile anche nel secondo parziale ma le percentuali offensive calano, visibilmente, da entrambe le parti. Moretti e Benedetto pescano molto dalla panchina, specie nel settore dei piccoli mentre i padroni di casa cercano di incrementare l’esiguo vantaggio: il 2/2 di Sanguinetti (impiegato anche in coppia con Marino) vale il 36-30, massimo vantaggio senese fino a quel momento (18’). Chiumenti e compagni alla sirena dell’intervallo lungo sono sotto di tre lunghezze. Dopo il riposo Cento smarrisce la via del canestro e la Mens Sana ne approfitta pizzando un 7-0 di parziale che porta Marino e soci sul più 10 (47-37) interrotto solo dall’1/2 dalla lunetta di Ba. La fiammata offensiva di White e compagni arriva poco però, con un controparziale di 8-2 (49-46) della formazione di coach Benedetto brava a sfruttare qualche amnesia difensiva di troppo di quella di Moretti. Sulla sfida adesso c’è l’impronta di Cento, che sposta l’inerzia a proprio favore e con Reati torna avanti (54-55): i biancorossi sono bravi a chiudere l’aria a Poletti e in contropiede dimostrano di saper fare molto male. I cinque punti di fila di Pacher tengono però a contatto la Mens Sana, 59-59 dopo 30 minuti di gioco a Colle. Nel quarto conclusivo la stanchezza si fa sentire per entrambe le squadre che però non si risparmiano e danno vita ad finale tiratissimo fatto di sorpassi continui. Alla fina ha la meglio Cento, con i due punti dalla lunetta di Reati (a 12’’ dalla sirena) e l’errore di Poletti dalla lunga distanza.

Siena: Poletti 9, Pacher 11, Misljenovic, Lupusor 12, Marino 12, Radonjic ne, Ranuzzi 12, Del Debbio, Neri ne, Prandin 9, Ceccarelli 3, Sanguinetti 7. Allenatore Moretti

Cento: Ba 14, Mays 20, Fioravanti, Chiera, Chiumenti 12, Reati 7, Paqualin 3, Gasparin 4, Benfatto ne, Moreno, White 18, Piperno ne. Allenatore Benedetto Arbitri: Di Salvo, Chiarugi.

Guido De Leo