Da sinistra, Barbon, Molinaro, De Zardo e Mazzoleni (foto BusinessPress)
Da sinistra, Barbon, Molinaro, De Zardo e Mazzoleni (foto BusinessPress)

Ferrara, 16 luglio 2018 - Il nuovo Kleb si presenta quasi al completo. Ringiovanito di qualche anno, più inesperto rispetto all’edizione passata certo, ma con rotazioni più lunghe e un parco under di altissimo livello. Lorenzo De Zardo, Ruben Calò, Federico Zampini, Alessandro Mazzotti, Cesare Barbon e Andrea Mazzoleni, questi i nomi freschi da cui Ferrara riparte, assieme ai riconfermati tre moschettieri Panni, Molinaro e Fantoni e l’asso statunitense Mike Hall. «Giovani di buonissime speranze» come li ha definiti il diesse Alessandro Pasi alla conferenza di presentazione, alla quale seguiranno il ruolino di visite mediche e i primi test atletici. «Con un roster quasi ultimato, ci apprestiamo a disputare la nuova stagione da squadra meglio ‘inquartata’ – spiega Pasi –. Ovvero con più chili e centimetri nel reparto lunghi, rotazioni allungate e un gap di inesperienza che potrà essere colmato dalla guida dei senior come capitan Fantoni e Mike Hall». Una stagione da sfida nella sfida, in cui all’obiettivo salvezza si aggiungeranno le attese per l’esplosione di De Zardo formato papabile titolare e la consacrazione di Molinaro, al terzo anno in maglia Kleb.

Francesco Zuppiroli