Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 giu 2022

Benedetto ’64 campione regionale con l’under 19

La formazione biancorossa ha superato la SG Fortitudo. Il presidente Spera: "Orgoglio per noi e per Cento"

14 giu 2022
Una storica cavalcata da 26 vittorie su 27 partite, per. la Benedetto 1964 U19
Una storica cavalcata da 26 vittorie su 27 partite, per. la Benedetto 1964 U19
Una storica cavalcata da 26 vittorie su 27 partite, per. la Benedetto 1964 U19
Una storica cavalcata da 26 vittorie su 27 partite, per. la Benedetto 1964 U19
Una storica cavalcata da 26 vittorie su 27 partite, per. la Benedetto 1964 U19
Una storica cavalcata da 26 vittorie su 27 partite, per. la Benedetto 1964 U19

Al termine di una storica cavalcata da 26 vittorie su 27 partite, la Benedetto 1964 U19 si laurea campione regionale del campionato Gold, sconfiggendo per 79-76 la SG Fortitudo nella finale di ritorno.

Per la società giovanile della pallacanestro di Cento si tratta del primo titolo in un campionato Gold nella sua storia e il secondo campionato regionale conquistato dopo quello vinto 5 anni fa con gli Under 16. Coach Cilfone: "E’ la vittoria di un gruppo con la G maiuscola". Il presidente Spera: Un orgoglio per la società e per tutta la città di Cento. Questo risultato è il frutto di un lavoro di 7 anni con grandi allenatori".

Dopo la vittoria all’andata, la sfida di fronte ad una Milwaukee Dinelli Arena gremita da quasi 500 persone comincia nel segno della tensione. L’inizio dice Effe ed è subito 12-4 a favore degli ospiti, ma il tentativo di rimonta degli ospiti si ferma lì. Un paio di palle recuperate mette in partita i centesi che iniziano a rosicchiare il distacco e poi, dopo la roulette dei liberi, il primo quarto termina sul 20-22. Secondo quarto più fisico e spezzettato con tanti contatti e azioni costruite. Le triple di Rayner accendono i padroni di casa nella fase intermedia del quarto, ma Fortitudo reagisce e si fa sentire con tanta fisicità sotto canestro. Un ultimo ruggito con Draghi e Barbieri mette i centesi avanti all’intervallo. Nel terzo quarto la direzione della partita inizia a diventare sempre più centese. Intensità e ritmo portano a tiri ben costruiti e ad alte percentuali e si arriva al massimo vantaggio di 7 punti, che però gli ospiti riducono subito con due canestri consecutivi, e il terzo quarto mantiene la partita aperta. Nell’ultima frazione i centesi continuano a macinare ritmo e fiducia, difendendo sempre di più e ripartendo con un paio di contropiedi di Maccagnani e Basso che creano il break decisivo della partita. La bomba di Salatini chiude definitivamente i conti, mandando in visibilio il numeroso pubblico di casa e gli ultimi 2 minuti sono ordinaria amministrazione, nonchè l’attesa emozionante per un titolo di una squadra nel vero senso della parola, che in un percorso costellato da grandi maestri e tanti ostacoli, ha saputo unirsi, puntare in alto e poi scrivere la storia della Benedetto 1964 e di tutta la pallacanestro centese.

Finisce 79-76, e anche nell’ultima domenica della stagione 202122 è vittoria. Indelebile e scritta nella storia.

Benedetto 1964 - SG Fortitudo 79-76 (20-22, 22-16, 20-20, 17-18)

Cento: Baraldi 4, Barbieri 9, Malpighi, Trazzi 12, Draghi 10, Salatini 7, Rayner 23, Basso 8, Maccagnani 4, Moussjid 2, Mantovani, Zizza. All. Cilfone

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?