Rinasce la Matilde Basket e innalza i colori di una squadra che ha fatto lo sport e la storia di Bondeno. La prima squadra militerà nel campionato di Prima Divisione, ma l’obiettivo è avere già dal prossimo anno anche gli ‘under’. Punta sui giovani. Maria Cristina Aleotti, avvocato ed ex cestista della squadra bondenese, è la...

Rinasce la Matilde Basket e innalza i colori di una squadra che ha fatto lo sport e la storia di Bondeno. La prima squadra militerà nel campionato di Prima Divisione, ma l’obiettivo è avere già dal prossimo anno anche gli ‘under’. Punta sui giovani. Maria Cristina Aleotti, avvocato ed ex cestista della squadra bondenese, è la nuova presidente: "Vogliamo coinvolgere bambini e bambine – sottolinea – . Da settembre partiremo con il minibasket, a cui possono già pre-iscriversi gratuitamente tutti coloro che hanno dai 6 ai 12 anni". La società ha un sogno, quello di ritornare al settore giovanile maschile di un tempo e aggiungere anche le bambine, "in modo da arrivare – spiegano – nel giro di cinque anni a creare un settore tutto al femminile, la ‘Matilde rosa’".

Il team è già una squadra. Accanto a Maria Cristina Aleotti, ci sarà il vicepresidente Giorgio Sarasini, titolare della ditta di autotrasporti e fratello di Sergio, allenatore, che a Bondeno è sinonimo di pallacanestro. Il direttore tecnico sarà Francesco Brancaleoni, ex giocatore professionista ed esperto allenatore, che vanta decine di anni di esperienza nel basket femminile, che ha lavorato per dieci anni alla Reyer Venezia femminile, poi Riccardo Messini D’Agostini e Giacomo Rizzatti, che per primi hanno creduto nel progetto e lo hanno messo in moto. A fine agosto, nel rispetto più assoluto delle normative Covid, si terrà il camp, con tre settimane di giornate di prova totalmente gratuite per bambini e bambine, che potranno muovere i primi passi nel mondo della palla a spicchi. Per informazione e per le pre-iscrizioni si può contattare il numero 353 412 2543.

Claudia Fortini