Valoti festeggia dopo il gol del 2-1 (Lapresse)
Valoti festeggia dopo il gol del 2-1 (Lapresse)

Ferrara, 27 gennaio 2019 - Urlo Spal e balzo salvezza. La banda Semplici va sotto, si ammoscia e poi sul più bello decide di scrivere la storia grazie ai cambi nel momento più difficile. I biancazzurri vincono al Tardini contro il Parma 2-3. Per i ducali doppietta di Inglese, per i ferraresi Valoti, Petagna e Fares.

Nel primo tempo più che un gioco ducale, quello del Parma, è un calcio parrocchiale. Ma tanto basta alla banda D’Aversa per andare in vantaggio dopo 10 minuti. Si sapeva benissimo come avrebbe giocato il Parma, testuggine romana dietro e frecce davanti con Biabiany e Gervinho. La Spal ha bisogno di punti come un tifoso il vin brulè nel gelo del Tardini e si affida alla coppia Petagna e Paloschi. Lo spartito è scritto, i biancazzurri fanno la partita ma è il Parma a fare male. Dopo 10’ Inglese manda in banana Simic ed entra in area, il difensore è goffo e travolge tutto. Sarebbe dubbio ma per Abisso è dischetto: Viviano indovina l’angolo ma Inglese accarezza il palo (1-0 Parma).

Tutto da rifare e contro una squadra che fa del contropiede il dogma di fede, essere sotto rende tutto più estremo. La squadra di Semplici prende il centrocampo e non lo molla più, le fasce (bene Fares) puntano i vari Biabiany e Iacoponi ma gli unici tiri verso Sepe sono da fuori, a parte la botta di Lazzari al 20’. Bisogna giocare, arrivare e stare attenti perché il tridente gialloblu fa male. Al 40’ l’arbitro annulla il gol ad Inglese per fuorigioco di Gervinho, complice ancora Simic. Nella ripresa lo spartito è lo stesso, anzi peggio. Gervinho imperversa e Inglese in tap in infila il 2-0 per il Parma. Sembra fatta, anche perché gli ospiti sembrano un bandiera che non sventola più.

Invece tutto cambia grazie alle sostituzioni azzeccate da Semplici. Dentro Valoti e Antenucci. La musica cambia e al 24’ Valoti infila di testa su assist di Lazzari (2-1). Si può fare. La Curva Ovest pompa e la Spal c’è, alla grande, come al 29’, Petagna prende l’ascensore e fa il 2-2 su corner battuto da Kurtic. Il Parma è alle corde e la Spal non si accontenta del punto, tre attaccanti in campo e trazione anteriore al massimo. Al 42’ Lazzari e Antenucci addomesticano palla, il capitano tira e sulla respinta si avventa il falco algerino: 2-3 di Fares con una fucilata al volo da fuori. Dopo è solo gloria: la Spal torna alla vittoria dopo una vita e la fa a modo suo, cioè soffrendo come cani ma lottando come leoni.

Il Tardini di Parma per la Spal era un tabù. Sfatato dopo 54 dalla sola vittoria conseguita dai biancazzurri a Parma nella storia delle due società.

Rivivi i momenti salienti del match - Risultati e classifica di A in tempo reale