Cento vittorie biancorosse. Mecacci saluta col record

Basket, il colpo della Sella in casa della Luiss è un altro sigillo per il tecnico. Il commiato domenica in casa con Nardò: "Grazie ai ragazzi, è merito loro".

Cento vittorie biancorosse. Mecacci saluta col record

Cento vittorie biancorosse. Mecacci saluta col record

Matteo Mecacci fa cento (vittorie) e la Sella torna a far centro. Contava il giusto, ma la Benedetto contro la retrocessa Luiss l’ha portata a casa, senza far scintille ma tornando ad offrire una prova più che dignitosa e che nulla ha avuto a che vedere con la disfatta di Chiusi, mercoledì matematicamente retrocessa in B dopo la sconfitta nello spareggio anticipato con Nardò. Proprio quella Nardò che tra due giorni sarà di scena alla Baltur Arena per l’ultima della stagione, che a questo punto, per entrambe, servirà soltanto per salutarsi e darsi appuntamento al campionato che verrà, sempre in Serie A2.

"E’ stata una partita tra due squadre in vacanza, fortunatamente per noi ci andremo un po’ più sollevati rispetto alla Luiss, che purtroppo invece non è riuscita a conquistare la salvezza – ha commentato Mecacci nel post-gara –. Hanno comunque giocato una partita seria, nonostante assenze importanti, così come noi, che quantomeno abbiamo recuperato un pochino di dignità, grazie anche allo sforzo dei giocatori acciaccati, che scendendo in campo ci hanno dato una mano importante. Sono contento anche dell’apporto dei più giovani, Pavani e Bucciol, che hanno giocato minuti veri in una gara punto a punto.

Fatemi ringraziare i ragazzi, questa centesima vittoria me l’hanno regalata loro. Non so se sia un record, la Benedetto ha oltre 60 anni di storia, ma a prescindere da ciò, resta un numero storico in Serie A2, visto che ne abbiamo ottenute più di 80. E’ un traguardo frutto di 5 stagioni meravigliose e allo stesso tempo difficili, che mi dà tanta gioia e che voglio condividere con tutto il gruppo".

Giovanni Poggi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su