L’avvocato italo-americano Joe Tacopina (fotoSchicchi)
L’avvocato italo-americano Joe Tacopina (fotoSchicchi)
Tra 24 ore, nel corso della conferenza stampa fissata domani a mezzogiorno allo stadio Mazza, molti degli interrogativi che inquietano i tifosi della Spal da diverse settimane troveranno finalmente una risposta. Il patron Simone Colombarini e il presidente Walter Mattioli torneranno a parlare dopo tre mesi di silenzio, sciogliendo prevedibilmente le riserve sulla...

Tra 24 ore, nel corso della conferenza stampa fissata domani a mezzogiorno allo stadio Mazza, molti degli interrogativi che inquietano i tifosi della Spal da diverse settimane troveranno finalmente una risposta.

Il patron Simone Colombarini e il presidente Walter Mattioli torneranno a parlare dopo tre mesi di silenzio, sciogliendo prevedibilmente le riserve sulla costruzione della nuova Spal. Il direttore sportivo Zamuner potrà quindi procedere con l’ufficializzazione dell’allenatore (Cristian Bucchi è il principale candidato, con Massimo Pavanel alternativa) e coi primi movimenti di mercato, essenzialmente in uscita.

Il progetto tecnico è naturalmente in cima ai pensieri dei supporters biancazzurri, che vogliono però anche e soprattutto chiarezza sulle questioni societarie.

L’attuale proprietà manterrà davvero il timone della società dichiarando conclusa la trattativa con Joe Tacopina? Le indiscrezioni che circolano nella nostra città parlano di almeno un’altra stagione all’insegna della continuità in casa Spal, mentre dagli Stati Uniti i segnali che arrivano vanno in tutt’altra direzione.

L’entourage dell’avvocato di New York assicura infatti che l’operazione per acquisire il club di via Copparo continua a pieno regime, ovviamente nel rispetto dei tempi tecnici che richiede un passaggio di proprietà del genere.

Se le cose stanno davvero così, domani Colombarini e Mattioli rassicureranno la piazza mostrando un club ancora sul pezzo e attento alle esigenze di una squadra che tra un paio di settimane potrebbe partire per il ritiro.

Sottolineando però che la trattativa per la cessione della società con Tacopina è ancora in corso, e potrebbero esserci sviluppi nelle prossime settimane.

Come detto però non si può escludere alcuna ipotesi, con una sola certezza: tra due mesi la Spal comincerà il campionato di serie B e non c’è altro tempo da perdere.

s. m.