Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Doppietta inutile di Wilke Braams La Primavera si arrende a Firenze

Nei primi 20 minuti la Spal incassa due reti che indirizzano inevitabilmente il match

Per Nador e compagni una stagione da dimenticare (Foto Business Press)
Per Nador e compagni una stagione da dimenticare (Foto Business Press)
Per Nador e compagni una stagione da dimenticare (Foto Business Press)

fiorentina

3

spal

2

FIORENTINA: Andonov, Corradini (77’ Agostinelli), Di Stefano (88’ Egharevba), Bianco, Capasso (69’ Seck), Favasuli, Biagetti, Toci (77’ Sene), Amatucci, Kayode, Krastev. All. Aquilani

SPAL: Magri, Forapani, Saio, Nador, Borsoi (83’ De Milato), Ellertsson (66’ Boccia), Mihai, Markhiyev (66’ Sperti), Orfei (83’ Cavallini), Wilke Braams Noireau-Dauriat (83’ Fiori). All. Mandelli

Arbitro: Ancora di Roma 1

Marcatori: 13’ Toci, 19’ Capasso, 42’ e 84’ Wilke Braams, 70’ Favasuli

Note: ammonito Kayode

Nulla da fare per la Spal nel turno infrasettimanale del campionato Primavera 1. Nonostante una prestazione all’altezza della situazione, come quella sfoderata nel turno precedente con la Roma, i biancazzurri perdono di misura sul campo della Fiorentina restando inchiodati in penultima posizione senza ormai alcuna speranza di riuscire a centrare l’obiettivo salvezza. Allo stadio Bozzi di Firenze, le cose si mettono subito male per la squadra di Mandelli, che nei primi 20 minuti incassa due reti (firmate da Toci e Capasso) che indirizzano inevitabilmente il match. La Spal non molla, e prima dell’intervallo accorcia le distanze con Wilke Braams. Nella ripresa Favasuli porta la Viola sul 3-1, ma Wilke Braams è in giornata di grazia e riapre l’incontro a sei minuti dal termine. I biancazzurri però non hanno la forza per rendersi ulteriormente pericolosi, e la squadra di Aquilani conserva il prezioso vantaggio fino al triplice fischio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?