Al termine di Spal-Udinese, nessun giocatore biancazzurro ha rilasciato dichiarazioni. La società infatti ha preferito presentarsi davanti ai microfoni con Andrea Gazzoli, chiaramente rammaricato per quello che la squadra di Di Biagio ha prodotto nel corso di una partita teoricamente alla portata. "Avevamo una fiammella accesa – commenta il direttore generale della Spal –. Le partite...

Al termine di Spal-Udinese, nessun giocatore biancazzurro ha rilasciato dichiarazioni. La società infatti ha preferito presentarsi davanti ai microfoni con Andrea Gazzoli, chiaramente rammaricato per quello che la squadra di Di Biagio ha prodotto nel corso di una partita teoricamente alla portata. "Avevamo una fiammella accesa – commenta il direttore generale della Spal –. Le partite con Udinese e Genoa ci davano ancora qualche possibilità di recuperare terreno. Obiettivamente la prestazione e il risultato adesso ci lasciano pochissime speranze, però dobbiamo fare meglio e chiudere il campionato nella maniera migliore possibile. Lo 0-2 nel primo tempo? Oltre alle reti al passivo, nella prima frazione abbiamo creato poche occasioni. Poi ci abbiamo provato di più, ma eravamo già sotto di due reti, quindi è stato veramente difficile. Approccio sbagliato? Se avevamo una speranza, era quella di partire forte e fare risultato pieno per restare agganciati al treno salvezza: ora è davvero complicato". In casa Udinese, ovviamente molto soddisfatto Luca Gotti: "Mi era rimasta tanta rabbia dopo il gol subito a tempo scaduto dal Genoa – ricorda l’allenatore dei bianconeri –. Quell’episodio l’abbiamo pagato a caro prezzo sulla nostra pelle, e direi che ha provocato una reazione positiva. La salvezza? Non è ancora fatta, ma questi sono senza dubbio tre punti pesanti che ci consentono di affrontare la Sampdoria e le sei gare successive con una serenità diversa. Non so quale sarà la quota salvezza, ma questi sono 3 punti pesanti. Di partite ne mancano ancora sette, cerchiamo di affrontarle una alla volta. Giocare tre partite in una settimana, con le due genovesi e la Spal, aveva un gran peso all’interno della classifica, che con questi 3 punti migliora". Sul prossimo impegno: "Domenica arriva la Sampdoria, avremo pochissimo tempo per recuperare ma cercheremo di prepararci al meglio", ha chiosato il tecnico dei friulani.

Stefano Manfredini