In panchina ancora un punto interrogativo. Di Carlo in cerca di conferma. Dossena e Brambilla le alternative

Il mister sta attendendo che la società dica chiaramente le proprie intenzioni, nel frattempo spuntano dei nomi.

Di Carlo in cerca di conferma. Dossena e Brambilla le alternative

Di Carlo in cerca di conferma. Dossena e Brambilla le alternative

Oltre a dover sistemare le questioni relative a direttore generale e sportivo, Joe Tacopina è chiamato a chiarire un’altra situazione di primaria importanza: chi siederà sulla panchina della Spal nel prossimo campionato? Fino a una settimana fa la posizione di Mimmo Di Carlo sembrava solidissima. Anzi, l’allenatore ciociaro pareva la sola certezza biancazzurra in un mare di incognite. L’unico problema era relativo al fatto che Di Carlo ha il contratto in scadenza, ma il rinnovo sembrava solo una questione di tempo. Dalle parti di via Copparo più volte è stato fatto sapere che il rispetto dei ruoli impone che prima venga nominato il direttore sportivo e successivamente si proceda con l’allenatore. A quanto pare comunque tutti i candidati consultati dalla società erano d’accordo sulla conferma di Di Carlo, che da quando è stato richiamato alla guida della Spal ha messo le ali alla squadra trascinandola alla salvezza e poi a un passo dai playoff. Tutte le anime del mondo spallino, dalla dirigenza alla tifoseria passando per la squadra, hanno trovato in mister Di Carlo un punto fermo da cui ripartire. Le certezze di maggio però nelle ultime settimane hanno iniziato a diventare meno granitiche, e adesso il tecnico di Cassino è da considerarsi davvero in bilico.

Sicuramente ancora in corsa per la panchina della Spal, ma non più il candidato unico di prima. Di Carlo aspetta con trepidazione la decisione sul suo conto, che naturalmente terrà conto anche delle indicazioni di Alex Casella che domani dovrebbe diventare il nuovo direttore sportivo della Spal. Il dirigente in arrivo dalla Pro Vercelli darà il via libera al rinnovo di mister Di Carlo oppure preferirà puntare su un profilo differente? A questo proposito, circolano due nomi in particolare. Due profili diversi dal tecnico ciociaro, accostati in maniera più o meno insistente alla Spal. Si tratta di Andrea Dossena e Massimo Brambilla, rispettivamente in uscita da Pro Vercelli (dove ha lavorato proprio in tandem con Casella) e Juventus Next Gen. Prima della Pro Vercelli, Dossena (classe 1981) aveva guidato Renate, Ravenna e Crema: sembrava vicino al Gubbio ma la fumata bianca non è arrivata ed è ancora libero. Brambilla invece ha fatto molto bene alla guida della Juventus Next Gen e stanno pensando a lui anche il Catanzaro in serie B e il Pescara in C. Nel giro di qualche giorno si spera che anche questo nodo possa essere sciolto.

s.m.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su