Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 giu 2022

La rimpatriata in famiglia dei ’ragazzi di Gibì’

Dagli ex Vicenza Lelj, Carrera e Verza al figlio di Caciagli, poi i tanti ex spallini che non mancano mai. Una giornata speciale

5 giu 2022

Dopo due anni di sosta forzata causa Covid, Elena e Giorgio Fabbri e tutti gli altri famigliari di ’Maestro Gibì’ hanno voluto rinnovare la tradizione di radunare sotto il pergolato di via Sammartina quelli che furono nel tempo gli artefici delle grandi squadre del Battista e gli amici più cari. Così riecco riuniti pezzi di storia del calcio italiano non solo ferrarese: ad esempio da Vicenza sono giunti gli immancabil Giuseppei Lelj, Giorgio Carrera e Vinicio Verza, che furono alfieri del Real biancorosso capace del secondo posto in serie A anche grazie al boom di Paolo Rossi.

Del suo Piacenza c’era Patrizio Bonafè, mentre la lista degli ex spallini, lunghissima e aperta da Gigi Pasetti e Giorgio Gambin che furono con lui anche in quella avventura, era composta da Alberto Novelli, Eliso Croci, Marco Tartari, Gabriele Cantagallo, Alberto Orlando, Ermanno Beccati, Pietro Pezzini, Gildo Rizzato, Massimiliano Mamini, Angelo Benini, Franco Fabbri, Saul Malatrasi e Bruno Macchia. Nè potevano mancare gli amici di sempre radunati da Natale Patria, già team manager della Spal di Gibì e organizzatore del raduno, dal massaggiatore del Sassuolo Bubu Mantovani a Raffaella Giagnorio, medico della Spal, a Giorgio Adami, Livio Zecchi, Nicola Finessi, Vincenzo Piricò e tanti altri che è impossibile nominare tutti.

Da Firenze è giunto anche Marco Caciagli, figlio del sor Mario e ormai una presenza costante alle adunate degli spallini del bel tempo andato. Marco la sera prima era stato tra gli organizzatori del concerto di Vasco Rossi a Firenze, per un tutto esaurito da 63mila persone con 1200 addetti.

L’evento si è concluso all’alba ma Marco è ugualmente salito in macchina piombando a Ferrara dove ha anche posato con i figli di Gibì: a dire, la discendenza degli ultimi vincenti di Ferrara prima di Semplici. E già gira l’idea per l’anno prossimo di invitare anche il sor Leo coi suoi pargoli, impegni calcistici permettendo. Si è parlato tanto di calcio a tutto campo, da Donnarumma e Tonali fino all’imminente trasferimento del 2005 Filippo Ticchiati dall’Atletico Ferrara al Porta Mare Frutteti. "A distanza di tanti anni siamo ancora qui con gioia immensa a ricordare il mister - ha detto Giorgio Carrera, libero del Real Vicenza - con questa famiglia che fu tale anche per noi ragazzi allora. Il 99% di quel miracolo fu frutto di Gibì e solo l’1% nostro. Ho visto le foto in casa: lui vola sempre per aria, e insomma, significa che vinceva".

"Grande Gibì - ha aggiunto Gambin - , con lui ci siamo divertiti, noi e i tifosi di mezzo Italia, ed è stato un maestro di calcio spettacolare". Nella giornata sono poi stati raccolti fondi devoluti all’Ado, rappresentata da Gualtiero Piacentini.

Mauro Malaguti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?