Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 mag 2022

La Top Secret sbanca Treviglio Ai playoff da quinta, trova Piacenza

Bella prova degli uomini di Leka, che domenica iniziano la serie contro la rivelazione già battuta nell’orologio

3 mag 2022
Aj Pacher, inarrestabile anche domenica sul campo di Treviglio (Foto Bp)
Aj Pacher, inarrestabile anche domenica sul campo di Treviglio (Foto Bp)
Aj Pacher, inarrestabile anche domenica sul campo di Treviglio (Foto Bp)
Aj Pacher, inarrestabile anche domenica sul campo di Treviglio (Foto Bp)
Aj Pacher, inarrestabile anche domenica sul campo di Treviglio (Foto Bp)
Aj Pacher, inarrestabile anche domenica sul campo di Treviglio (Foto Bp)

Dunque, sarà l’Assigeco Piacenza l’avversaria della Top Secret nei quarti di finale playoff al via domenica 8 maggio. L’ipotesi meno probabile alla vigilia, che si è invece concretizzata grazie ad una serie di risultati favorevoli nell’ultima giornata della fase ad orologio, su tutti l’exploit di Cento a Torino che ha relegato Treviglio al quinto posto nel girone verde. Nel raggruppamento rosso, invece, non è cambiato sostanzialmente nulla, perché alla vittoria esterna del Kleb al Pala Facchetti ha fatto seguito quella di Chiusi a Pistoia, coi toscani che incontreranno proprio Treviglio nel primo turno della post season. L’ambiente biancazzurro può ritenersi soddisfatto dell’accoppiamento con Piacenza, già battuta agevolmente (94-77) nella prima uscita dell’orologio, ma l’imperativo ora diventa affrontare una gara alla volta. "Sono contento, ma non dobbiamo sottovalutare l’Assigeco – dichiarava ieri il presidente D’Auria – visto che quasi certamente si muoveranno sul mercato in cerca di un americano. Condivido le parole del nostro allenatore, rispettiamo tutti ma non abbiamo paura di nessuno. Adesso è arrivato il momento decisivo della stagione, il nostro è un gruppo che sta insieme da anni e che si conosce bene, non nascondiamo il sogno promozione. Possiamo giocarcela con chiunque".

Il numero uno del Kleb torna poi sulla convincente prova di Treviglio: "Finalmente abbiamo rivisto il roster quasi al completo, la rotazione era a nove giocatori anche se Vildera aveva pochissimi allenamenti sulle gambe e Filoni non stava benissimo. Detto ciò, siamo riusciti a vincere contro una squadra di altissima classifica e con un organico molto competitivo". A Piacenza, domenica pomeriggio, la Top Secret conta di riabbracciare anche Agustin Fabi, fermo da un mese a causa di una microfrattura alla caviglia destra. L’ala italo-argentina da oggi dovrebbe ricominciare ad allenarsi coi compagni con l’obiettivo di essere a disposizione per Gara-1 al Pala Banca, almeno per la panchina.

Nel frattempo, anche il Kleb guarda con interesse al mercato della Serie A dopo i risultati della penultima giornata che hanno decretato la retrocessione della Fortitudo e le salvezze matematiche di Napoli e Treviso: "Mi permetto di dire che siamo noi ad essere ambiti – ammette D’Auria –, Ferrara è una piazza che gode della stima di parecchi addetti ai lavori e in queste ore diversi agenti ci stanno proponendo dei giocatori. Per adesso non c’è una vera e propria trattativa, ma se prenderemo qualcuno sarà una sorta di operazione assicurativa dopo che in questi mesi siamo stati scottati dai tantissimi infortuni che abbiamo avuto. Adesso ci aspetta un tour de force, giochiamo ogni due o tre giorni e dobbiamo farci trovare preparati".

Jacopo Cavallini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?