L’Estense Putinati cala il tris tricolore. Ghetti: "Confermarsi è ancora più bello"

Ginnastica Ritmica, a Folgaria un trionfo che porta la firma della storica allenatrice e della sua assistente Mosca, oltre al gruppo di ragazze

L’Estense Putinati cala il tris tricolore. Ghetti: "Confermarsi è ancora più bello"

L’Estense Putinati cala il tris tricolore. Ghetti: "Confermarsi è ancora più bello"

L’Estense Putinati è la squadra più forte d’Italia, per la terza volta di fila! Non c’è due senza tre, ma confermarsi in vetta alla classifica nazionale di ginnastica ritmica è sempre difficile. Stavolta lo è stato in maniera particolare, ma le atlete di Livia Ghetti non hanno tremato conquistando a Folgaria il campionato nazionale d’Insieme nella categoria Open. Un trionfo che porta la firma della storica allenatrice Ghetti e della sua assistente Sara Mosca, oltre ovviamente ad un gruppo di ginnaste di altissimo livello che in questo periodo stanno pure studiando in vista dell’esame di maturità (Sara Capra, Martina Cesari, Giorgia Gargantini, Silvia Pecchenini, Maddalena Vitali, e come riserva Nathalie Cottafava).

Per capirë quanto la società ferrarese abbia dovuto sudare per spuntarla basta leggere la classifica: Estense Putinati 28,600 punti in prima posizione, Raffaello Motto 28,550 al secondo posto, Pontevecchio 27,950 punti sul terzo gradino del podio. "Vincere è difficile, confermarsi lo è ancora di più. Soprattutto quando tutte le avversarie non vedono l’ora di spodestare la squadra da battere – sottolinea con un pizzico di orgoglio e tanta soddisfazione Livia Ghetti –. Stavolta la classifica era cortissima, e a causa di un piccolo errore temevo che il primo posto fosse compromesso. Invece è andata bene, e siamo felicissime. Abbiamo presentato un nuovo esercizio tecnicamente molto complesso che piaciuto tantissimo anche a Emanuela Maccarani. Devo applaudire le ragazze, che hanno retto la mole di lavoro e la pressione in un periodo molto intenso: tre di loro infatti presto sosterranno l’esame di maturità. Sono orgogliosa di loro, perché non hanno mai staccato la spina nonostante gli impegni. E ora ci godiamo questo terzo titolo italiano consecutivo nel giro di 12 mesi: nella ginnastica ritmica se ne effettuano due all’anno, e confermarci ancora una volta al top mi riempie di gioia".

Stefano Manfredini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su