Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 lug 2022
25 lug 2022

Lupo: "Sono soddisfatto, vedo il giusto atteggiamento. Proia? Vigili, ma senza svenarci"

25 lug 2022
Il direttore tecnico della Spal Fabio Lupo soddisfatto a fine ritiro (Foto Bp)
Il direttore tecnico della Spal Fabio Lupo soddisfatto a fine ritiro (Foto Bp)
Il direttore tecnico della Spal Fabio Lupo soddisfatto a fine ritiro (Foto Bp)
Il direttore tecnico della Spal Fabio Lupo soddisfatto a fine ritiro (Foto Bp)
Il direttore tecnico della Spal Fabio Lupo soddisfatto a fine ritiro (Foto Bp)
Il direttore tecnico della Spal Fabio Lupo soddisfatto a fine ritiro (Foto Bp)

Fabio Lupo spiega la sua soddsfazione per la buona integrazione nel gruppo dei nuovi arrivati: "Spiace che non tutti abbiano potuto giocare oggi - dice il responsabile dell’area tecnica della Spal - ma vedo entusiasmo, serenità e lavoro ben svolto. In ritiro si deve seminare e mi pare che la prima semina sia buona". Rosa quasi al completo in fretta, un dato importante…

"Sì, ci tenevamo a procedere in questa maniera per assicurare subito al mister pedine importanti e per non ridurci ad aste finali sul mercato. Ora siamo quasi al completo e possiamo lavorare con serenità, cosa che spesso regala anche più lucidità. Se vediamo di poter migliorare l’organico nel modo giusto lo faremo, ma abbiamo davanti 40 giorni e in ogni caso, se il campionato iniziasse oggi, avremmo già un gruppo di livello".

Murgia, Esposito e Difra sono sul mercato?

"Non sono tre discorsi identici. Murgia viene da due anni non straordinari ma si sta mettendo in discussione per tornare quello che si era ben messo in vista. Oggi è un giocatore della Spal come lo è Esposito, che ha approcciato la stagione con grande voglia. Se arrivano proposte giuste per uno di loro e anche per noi, se ne può parlare e si valuta, altrimenti sono giocatori importanti per la Spal e rimarranno con noi".

Di Francesco?

"Lui meritava di rimanere in A e ha mercato, ci sono trattative non ancora esplose ma possibili. Noi non lo svendiamo, ma se capita l’occasione buona per farlo tornare nella categoria che gli appartiene senza farci prendere per la gola, si può fare".

Arriverà un centrocampista? Più Proia che Majer?

"Sono contento di quelli che abbiamo e non siamo alla spasmodica ricerca di qualcuno. Ma se qualche uscita si determina e ci consente di fare, ci faremo trovare pronti. Majer è un ottimo calciatore ma non ha le prerogative che servono a noi, cerchiamo un altro tipo di centrocampista".

Quante possibilità ci sono di arrivare a Proia?

"Sul mercato mi piace dire che 1% e 99% di possibilità pesano uguale… Scherzi a parte, siamo vigili e attenti ma non andremo a svenarci, non siamo in ansia". Contro la Cremonese chi le è piaciuto di più dei nuovi?

"Mi sono piaciuto molto i i difensori centrali, sono due ragazzi che non avevano mai giocato insieme prima e hanno dato sensazione di grande solidità. In parte anche i due ragazzini davanti nella ripresa sono stati bravi: si sono creati occasioni facendo capire che se ci sarà bisogno risponderanno presente".

m.m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?