Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

Per il Masi ko indolore, la Copparese ci crede

I torelli mancano l’assalto alle piazze che contano, ma restano comunque la miglior ferrarese di Eccellenza. I rossoblù sperano ancora

Il Masi Voghiera è al quinto posto del girone e chiuderà col sorriso questo campionato (Foto Bp)
Il Masi Voghiera è al quinto posto del girone e chiuderà col sorriso questo campionato (Foto Bp)
Il Masi Voghiera è al quinto posto del girone e chiuderà col sorriso questo campionato (Foto Bp)

Era andato a Castenaso con grandi ambizioni il Masi Voghiera, intenzionato a rimescolare le carte per il secondo posto e quindi l’accesso ai playoff, ma la piazza bolognese continua a essere tabù per i tricolori. "Ci abbiamo provato, ci siamo però scontrati con la realtà – ammette il direttore generale del Masi Torello Voghiera, Graziano Quarella – il Castenaso si è mostrato più competitivo e si è giovato di una panchina lunga, mentre noi abbiamo tanti giovani bravi, ma a questi livelli l’inesperienza e poter inserire giocatori a partita in corso che possono cambiare il quadro tattico fa la differenza. Evidentemente non siamo ancora pronti per il salto di qualità". Si era detto convinto del colpaccio.

"Avrei voluto giocarmela al completo. Senza Fabio Franceschini nel primo tempo la difesa ha ballato; poi abbiamo preso le misure al Castenaso, abbiamo anche costruito delle occasioni da gol, ma i bolognesi non hanno rubato niente. Resta la consapevolezza di aver fatto bella figura e di essere la migliore squadra ferrarese tra i dilettanti, che non mi sembra poco.

Adesso puntiamo a consolidarci nelle due restanti partite di campionato".

Vale oro il pareggio raggranellato dalla Copparese a Castelvetro, nel Modenese. I ragazzi di Ruggero Ricci erano andati sotto nel primo tempo, nella ripresa però sono riusciti a raddrizzare la gara.

"E’ un punto prezioso, ma anche meritato", commenta Yuri Scaramelli.

E aggiunge il capitano rossoblù: "Dopo un primo tempo nel quale abbiamo subìto lo svantaggio, abbiamo dato un’aggiustatina a livello tattico e trovato il gol del pareggio con un bel diagonale di Allegrucci".

E’ il secondo gol consecutivo del centravanti della Copparese, che ha ritrovato confidenza con la porta nel periodo decisivo della stagione, arricchendo le bocche da fuoco fino a ieri limitate soprattutto a Marongiu e, da qualche settimana, a Igboeli.

L’ex rossonero non c’era a Castelvetro, ma dovrebbe tornare a disposizione nelle due ultime gare della stagione regolare. "Tutti ci davano per morti, invece siamo ancora vivi: in due partite abbiamo totalizzato quattro punti, siamo nella griglia play out, ma bisogna rimanerci. Ci giocheremo una stagione nelle due restanti partite: sabato a Granarolo, nel turno prepasquale, con il Granamica di Davide Marchini e poi in casa lo scontro diretto con la Vadese".

Bella prova d’orgoglio del Sant’Agostino, che rimonta a Vado di Setta e strappa un punto alla formazione bolognese, mentre è travolta a domicilio dalla capolista Corticella l’Argentana, che ha subìto una dura lezione di gioco e di punteggio e la cui situazione di classifica è ormai compromessa.

Franco Vanini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?