Il cavallo di razza non si vede solo al garrese ma anche qui, nei momenti peggiori. C’è un calciatore della Spal oggi, uno solo forse, che continua a rispondere alle attese per grinta e per voglia. Ed è l’unico che non è più, e da tempo, un calciatore della Spal.

Andrea Petagna (foto) è del Napoli da gennaio, e probabilmente non vede l’ora di chiudere questa via crucis sbarcando sul golfo. Eppure è il solo a dar la sensazione di mettere in campo l’anima, di volersi caricare la Spal sulle spalle, di trascinare la squadra, anche con eccessi personali, dal momento che di aiuti gliene arrivano pochi. Petagna lascerà Ferrara a testa alta.

Di Biagio con l’Udinese non lo ha aiutato. Se una cosa aveva ’funzionicchiato” negli esperimenti del nuovo tecnico, era stato l’affiancamento di un secondo attaccante al bomber. Così si fatica a capire perchè quel sostegno sia stato tolto al bulldozer in una partita che era soltanto ed esclusivamente da vincere. Il 4-3-3 o 4-5-1 era già stato bocciato e sostituito dal 4-4-2, e tornare sui propri passi non è stata idea felice.