Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 mag 2022

Scivolone Centese, ora il cammino è in salita

L’Atletico Spm si impone nel match di andata al "Bulgarelli", ed ora alla squadra di Di Ruocco serve un’impresa a San Cesario per salvarsi

23 mag 2022
Per Cioni e compagni una sconfitta che pesa tantissimo in questo playout salvezza (Foto Business Press)
Per Cioni e compagni una sconfitta che pesa tantissimo in questo playout salvezza (Foto Business Press)
Per Cioni e compagni una sconfitta che pesa tantissimo in questo playout salvezza (Foto Business Press)
Per Cioni e compagni una sconfitta che pesa tantissimo in questo playout salvezza (Foto Business Press)
Per Cioni e compagni una sconfitta che pesa tantissimo in questo playout salvezza (Foto Business Press)
Per Cioni e compagni una sconfitta che pesa tantissimo in questo playout salvezza (Foto Business Press)

centese

0

atletico spm

1

CENTESE: Alberghini, Finessi (23’st Bozzato), Cioni, Fiorini, Hoxha, Zanca, Bianchi, Capogreco, Vaccari (39’st Orsini), Bonvicini, Ganzaroli (13’st Hoda). A disp. Caso, Coraini, Buldrini, Greco, Gnaccarini, Cotti.

All. Di Ruocco.

ATLETICO SPM: D’Arca, Sandoni, Natali, Minozzi, Pizzi, Benkouhail, Lotti, Caiumi (38’st Bianco), Sammarco (27’st Stefani), Manolescu, Morotti (24’st Romagnoli). A disp. Barbanti, Biscaro, Baretti, Vernelli, Fruggeri, Girotti.

All. Santini.

Arbitro: Luca Cosimo Mariano della sezione di Bologna.

Marcatore: 33’st Romagnoli. Note: ammoniti Bozzato, Pizzi, Lotti, Caiumi, Bianco.

Si complica maledettamente la strada verso la salvezza della Centese: per salvarsi i biancocelesti dovranno vincere con due gol di scarto domenica prossima a San Cesario nello spareggio play out di ritorno.

Non è stata una gran partita, entrambe le squadre erano condizionate dal timore di subire gol, con la conseguenza che nel primo tempo non c’è stato nemmeno un tiro nello specchio della porta da entrambe le contendenti.

Ad ogni modo le due uniche opportunità sono dei padroni di casa: la prima al 17’ con una bella iniziativa di Bianchi, che si fa largo in area, il suo tiro centra soltanto l’esterno della rete; la seconda nel recupero con Cioni, slalom in area e tiro che dà l’illusione dei gol ai tifosi, ma prende soltanto il palo esterno. Nel secondo tempo Ciro Di Ruocco, che già deve fare a meno di Carpeggiani, decide di rischiare la carta Hoda, per dare maggiore fisicità e profondità all’attacco, ma la mossa ottiene pochi risultati.

E’ vincente invece quella di Samuele Santini, che inserisce Romagnoli poco dopo la mezz’ora. Da segnalare che al 22’ gli ospiti vanno vicino al vantaggio con Manolescu, che raccoglie di testa un cross sul secondo palo, incornata diretta sull’angolo lontano, Alberghini è salvato dalla traversa.

C’è lo zampino di Manolescu nel gol partita. Tutto nasce da una sua iniziativa sulla linea di fondo, suggerimento sul primo palo per Romagnoli e il nuovo entrato da sotto misura non sbaglia.

Cala il gelo sul "Bulgarelli". La Centese subisce il contraccolpo.

Pochi minuti più tardi su un’altra combinazione Manolescu-Romagnoli, stoccata al volo di quest’ultimo, Alberghini para con un buon riflesso. Al 36’ Lotti se ne va in slalom sulla trequarti, converge indisturbato, fiondata dal limite respinta dal portiere a pugni uniti.

L’unica azione degna di nota della Centese è una furiosa ripartenza di Hoda, si fa quaranta metri palla al piede, arriva stremato in area e si fa stoppare al momento del tiro.

Franco Vanini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?