Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 giu 2022

Spal, aspettando La Mantia mirino su Butic

La punta dell’Empoli è in cima alle preferenze, ma c’è concorrenza e non deciderà in tempi brevi. Sondato il croato del Pordenone

5 giu 2022
Andrea La Mantia, centravanti classe 1991 che in serie B ha realizzato 51 gol in 146 partite, è un obiettivo della Spal e non solo, in serie cadetta
Andrea La Mantia, centravanti classe 1991 che in serie B ha realizzato 51 gol in 146 partite, è un obiettivo della Spal e non solo, in serie cadetta
Andrea La Mantia, centravanti classe 1991 che in serie B ha realizzato 51 gol in 146 partite, è un obiettivo della Spal e non solo, in serie cadetta
Andrea La Mantia, centravanti classe 1991 che in serie B ha realizzato 51 gol in 146 partite, è un obiettivo della Spal e non solo, in serie cadetta
Andrea La Mantia, centravanti classe 1991 che in serie B ha realizzato 51 gol in 146 partite, è un obiettivo della Spal e non solo, in serie cadetta
Andrea La Mantia, centravanti classe 1991 che in serie B ha realizzato 51 gol in 146 partite, è un obiettivo della Spal e non solo, in serie cadetta

Mancano ancora più di tre settimane all’inizio ufficiale del mercato, ma il valzer delle punte in casa Spal è già cominciato. Per il momento non si tratta di vere e proprie trattative, ma sondaggi necessari per tessere la tela in funzione delle prossime operazioni.

L’attacco è chiaramente il reparto sul quale il nuovo direttore sportivo Lupo è chiamato ad intervenire in maniera più massiccia. Se si considera che Ludovico D’Orazio probabilmente verrà ceduto in prestito, l’unico giocatore sotto contratto risulta Mattia Finotto. Giuseppe Rossi rappresenta un caso a parte, e la sua situazione verrà presa in considerazione più avanti. Valutando le sue condizioni fisiche e non solo.

Per Emmanuel Latte Lath bisogna parlare con l’Atalanta, mentre per Lorenzo Colombo (di proprietà del Milan) si registrano diversi interessamenti, a partire da quello del Cagliari. Ma i tifosi della Spal ovviamente non possono accontentarsi di rivedere in biancazzurro gli stessi attaccanti che nell’ultima stagione non hanno nemmeno sfiorato la doppia cifra. Serve un bomber di spessore, in grado di garantire un buon bottino di reti e rappresenti il punto di riferimento offensivo della squadra di Venturato.

Per esempio Andrea La Mantia, centravanti classe 1991 che in serie B ha realizzato 51 gol in 146 partite contribuendo in modo determinante alle promozioni di Lecce ed Empoli.

Il suo cartellino appartiene al club toscano, ma nonostante il contratto in scadenza tra un anno l’attaccante cresciuto nei settori giovanili di Roma e Frosinone con tutta probabilità cambierà squadra. Ad Empoli infatti mister Andreazzoli lo ha mandato in campo 18 volte, ma solo in due circostanze ha giocato più di un tempo. La Mantia era stato accostato con decisione alla Spal già lo scorso gennaio, ma le parti non trovarono l’accordo.

Adesso il suo nome torna prepotentemente d’attualità, però la concorrenza non manca. Lo hanno infatti messo nel mirino anche l’Ascoli e la matricola Modena, ma la punta non prenderà una decisione definitiva in tempi brevi. La Spal però ha una carta importante da giocare nell’ambito dell’operazione La Mantia, perché l’Empoli a breve dovrà scegliere se riscattare o meno Federico Di Francesco. Oppure se provare ad acquistarlo successivamente, con l’obiettivo di ottenere uno sconto. Per questo, quella che porta a La Mantia è una pista tortuosa ma percorribile.

Ma il 31enne dell’Empoli non è certo l’unico profilo seguito dalla Spal, che ha raccolto informazioni anche su Karlo Butic. Si tratta di un centravanti croato classe 1998, un attaccante mancino che possiede un fisico imponente. È di proprietà del Pordenone, che dopo la retrocessione in serie C sicuramente lo cederà in cadetteria. Anche in questo caso, la società presieduta da Tacopina non è l’unica ad averlo inserito nella lista della spesa.

Su Butic infatti è forte anche l’interesse del Frosinone e del neopromosso Sudtirol. La punta di Zara è sicuramente un buon prospetto, però stiamo parlando di un giocatore che garantisce un impatto completamente diverso da quello di La Mantia. Negli ultimi due campionati di serie B nel Pordenone infatti Butic ha segnato complessivamente otto gol in 53 partite, mentre la stagione precedente aveva fatto molto bene in C nel Cesena arrivando in doppia cifra.

Stefano Manfredini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?