Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

Spal, attenta a Mancosu Il Cagliari ci sta pensando

L’arrivo di Liverani sulla panchina dei sardi, dopo i successi con il Lecce, potrebbe indurre il centrocampista a valutare l’idea di tornare a casa sua

15 giu 2022

La retrocessione del Cagliari in serie B e la decisione del club sardo di affidare la panchina a Fabio Liverani hanno inevitabilmente indotto a pensare che Marco Mancosu (foto) potrebbe tornare in rossoblù. Il trequartista della Spal è nato proprio a Cagliari quasi 34 anni fa, e nella squadra della sua città ha fatto tutta la trafila nel settore giovanile fino a collezionare 13 presenze in serie A tra il 2007 e il 2009. Il Cagliari però non ha creduto fino in fondo nel talento di casa, abbandonandolo colpevolmente al proprio destino in serie C. Così, Mancosu ha dovuto ricominciare da capo il proprio percorso, sgomitando in Lega Pro con le maglie di Siracusa, Benevento e Casertana per riuscire finalmente ad emergere. È stato a Lecce che il fantasista sardo ha trovato la propria dimensione ideale, con cinque campionati tra serie C, B e A e un rapporto col pubblico salentino che andava decisamente oltre quello che normalmente lega i tifosi ai giocatori della propria squadra. Improvvisamente però l’ex capitano del Lecce ha detto addio al club di cui era un simbolo per intraprendere una nuova avventura, diventando il giocatore più rappresentativo della Spal a stelle e strisce targata Tacopina. Non è stata una stagione esaltante, né quella della squadra guidata prima da Clotet e poi da Venturato né quella di Mancosu, che comunque non ha mai gettato la spugna risultando l’atleta più utilizzato in assoluto con 34 presenze impreziosite da sei gol (miglior marcatore spallino assieme a Colombo). È stato un punto fermo di entrambi gli allenatori, che hanno cercato di esaltarne le caratteristiche attraverso i rispettivi sistemi di gioco.

Verrebbe quindi naturale pensare che Mancosu – che ha un contratto con la Spal fino al 30 giugno 2023 – resterà a Ferrara. A quanto pare però la minaccia del Cagliari rischia di diventare concreta. Fonti qualificate assicurano che al momento il club biancazzurro non ha ricevuto richieste ufficiali, né dalla società presieduta da Giulini né dall’entourage del calciatore. Ma sembra solo questione di tempo, perché Mancosu non ha mai fatto mistero di sognare di poter tornare a giocare nella squadra per cui ha sempre fatto il tifo, che guarda caso adesso è guidata dal tecnico che per tre stagioni lo ha fatto esprimere al massimo delle sue possibilità (ai tempi della doppia promozione del Lecce dalla serie C alla A). Non ci sarebbe quindi da stupirsi se il Cagliari bussasse alla porta di via Copparo per Mancosu, che come gli altri giocatori in organico la Spal non considera affatto incedibile. Non resta che attendere le mosse del Cagliari e capire quali sono le intenzioni del trequartista classe 1988, al quale eventualmente bisognerebbe trovare un sostituto in tempi brevi. Nel frattempo, nonostante la società abbia designato Demba Thiam come titolare della squadra di Venturato, sul portiere senegalese si registra l’interesse di Auxerre e Clermont, due club che militano nel massimo campionato francese.

Stefano Manfredini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?