Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 giu 2022

Spal, crescono le quotazioni di Latte Lath

C’è ottimismo nella dirigenza biancazzurra per riportare il forte ivoriano a Ferrara. Incognita e dubbi sul prolungamento per ’Pepito’ Rossi

14 giu 2022
L’attaccante ivoriano Emmanuel Latte Lath, che il club biancazzurro vuole riportare a Ferrara (Foto Businesspress)
L’attaccante ivoriano Emmanuel Latte Lath, che il club biancazzurro vuole riportare a Ferrara (Foto Businesspress)
L’attaccante ivoriano Emmanuel Latte Lath, che il club biancazzurro vuole riportare a Ferrara (Foto Businesspress)
L’attaccante ivoriano Emmanuel Latte Lath, che il club biancazzurro vuole riportare a Ferrara (Foto Businesspress)
L’attaccante ivoriano Emmanuel Latte Lath, che il club biancazzurro vuole riportare a Ferrara (Foto Businesspress)
L’attaccante ivoriano Emmanuel Latte Lath, che il club biancazzurro vuole riportare a Ferrara (Foto Businesspress)

FERRARA

Sono sempre gli attaccanti a calamitare l’attenzione di tifosi e addetti ai lavori, soprattutto in una squadra come la Spal che dopo la retrocessione in serie B non ha più avuto in organico un vero e proprio bomber. Il presidente Tacopina ha deciso di giocare a carte scoperte confessando che l’obiettivo principale del club biancazzurro è Andrea La Mantia dell’Empoli, ma è prevedibile che prima di dare l’assalto alla punta da doppia cifra tanto sospirata, gli uomini mercato spallini debbano sistemare le altre pedine del reparto offensivo. Anche perché al momento l’unico attaccante tra quelli sotto contratto sicuro di restare a Ferrara è Mattia Finotto. Una situazione molto complessa è quella che riguarda Giuseppe Rossi, che il presidente Tacopina ha incontrato nei giorni scorsi a New York. Tra Pepito e Joe c’è un rapporto speciale, però rispetto a quanto filtrato ultimamente la conferma di Rossi nella squadra di Venturato è tutt’altro che scontata. Anzi, ad oggi è più probabile che nella nuova Spal non ci sarà posto per l’ex azzurro.

Le qualità di Pepito non sono ovviamente in discussione, ma la dirigenza spallina sta valutando con attenzione i pro e i contro del prolungamento del contratto in scadenza il 30 giugno. Le perplessità naturalmente sono soprattutto di natura fisica, perché se sotto il profilo tecnico Rossi ha dimostrato di poter ancora fornire un contributo significativo realizzando tre gol decisivi, è innegabile che la fragilità del giocatore preoccupi non poco chi deve costruire la squadra e chi la deve allenare. Senza dimenticare che il compito prioritario del direttore tecnico Lupo è quello di sfoltire la rosa, per poi liberare risorse per ingaggiare pedine funzionali al progetto di mister Venturato. Tutto può cambiare improvvisamente, però in questo momento le quotazioni di Rossi risultano in sensibile ribasso. Al contrario, sono in rialzo quelle di Emmanuel Latte Lath che la Spal vuole fortemente riportare a Ferrara. Nei prossimi giorni Lupo incontrerà il nuovo direttore sportivo dell’Atalanta D’Amico per capire quali sono le condizioni poste dalla Dea, con la quale è in dirittura d’arrivo la trattativa per il difensore centrale Marco Varnier. La Spal è in pole position grazie al gradimento del giocatore, ma si allunga la fila di pretendenti che cercano di convincere la punta ivoriana a cambiare maglia. Dopo i romeni del Cluj e gli olandesi dell’Heracles Almelo, anche il Bari è uscito allo scoperto mettendo nel mirino Latte Lath.

Stefano Manfredini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?