Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 apr 2022

Spal, porte girevoli e 40 giocatori schierati

L’ultimo a Lecce è stato il terzino Pabai. Mai era accaduto prima ai biancazzurri, che dal debutto a Pisa ad oggi hanno cambiato volto

12 apr 2022
Mark Pabai, terzino liberiano di nazionalità olandese, ha debuttato a Lecce (Foto Bp)
Mark Pabai, terzino liberiano di nazionalità olandese, ha debuttato a Lecce (Foto Bp)
Mark Pabai, terzino liberiano di nazionalità olandese, ha debuttato a Lecce (Foto Bp)
Mark Pabai, terzino liberiano di nazionalità olandese, ha debuttato a Lecce (Foto Bp)
Mark Pabai, terzino liberiano di nazionalità olandese, ha debuttato a Lecce (Foto Bp)
Mark Pabai, terzino liberiano di nazionalità olandese, ha debuttato a Lecce (Foto Bp)

Entrando nel finale del match col Lecce, dopo qualche mese di apprendistato e una manciata di gettoni collezionati nella selezione Primavera, Mark Pabai ha finalmente debuttato – peraltro in maniera incoraggiante – nel campionato di serie B. Ma il punto è un altro, perché il il terzino prelevato lo scorso gennaio dal Pec Zwolle è il quarantesimo giocatore impiegato dalla Spal dall’inizio della stagione! Proprio così, sono 40 gli atleti che i tecnici Clotet e Venturato hanno utilizzato nelle gare ufficiali, un vero e proprio record per il club biancazzurro.

Mai nella storia della Spal infatti così tanti giocatori erano scesi in campo nel corso di una stagione, un dato però da considerarsi non esattamente positivo.

Osservando il numero di atleti impiegati dalle varie squadre di serie B infatti, balza subito agli occhi che quelle che occupano i primi posti in questa speciale classifica sono tutte quelle che lottano per non retrocedere o comunque stanno deludendo. Il Pordenone è in vetta a quota 41, seguito da Cosenza e Spal (Yabre è sceso in campo solo in Coppa Italia) a 39, Parma 38, Vicenza e Crotone 36, Alessandria 35.

Le big della categoria – nonostante abbiano a disposizione rose molto profonde – invece hanno mandato in campo un numero di giocatori decisamente inferiore: Pisa 27, Cremonese 28, Benevento 29 e Lecce 30. Tornando alla Spal, numeri del genere sono figli della rivoluzione compiuta la scorsa estate. Una squadra che si era presentata in ritiro a dir poco incompleta, e poi ha cambiato pelle almeno due volte in concomitanza con le sessioni di mercato.

Basti pensare che nel giorno dell’esordio in serie B, sul campo del Pisa mister Clotet aveva schierato dal primo minuto Coccolo in difesa, e Seck, Murgia e Di Francesco sulla trequarti, un undici completamente differente da quello di oggi.

Nonostante il massiccio lavoro del direttore tecnico Tarantino e del direttore sportivo Zamuner, la Spal non è mai riuscita a trovare la definitiva quadratura del cerchio, coi quattro portieri utilizzati nel corso del campionato (Thiam, Seculin, Pomini e Alfonso) che fotografano perfettamente il percorso in altalena della squadra.

Incrociando le dita, dopo essersi assicurata la salvezza al termine di questa cadetteria così complicata, c’è da scommettere che la società di via Copparo farà tesoro degli errori compiuti gettando le basi per un campionato completamente diverso. Ma quanti giocatori aveva utilizzato la Spal nelle ultime stagioni?

Ecco il quadro per ogni campionato dal 2014 in poi (come è evidente, il numero si abbassa in maniera sensibile nelle stagioni più positive): 27 serie C 2014-15, 25 serie C 2015-16, 29 serie B 2016-17, 28 serie A 2017-18, 27 serie A 2018-19, 30 serie A 2019-20, 31 serie B 2020-21.

Stefano Manfredini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?