Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Spal, un commiato senza ansie a Benevento

Con la salvezza già incamerata, trasferta delicata alle 20.30 contro una squadra che lotta per la serie A. Ma nessuno vuole mollare

Tutti gli indizi portano a pensare che alla fine il Benevento riuscirà a vincere, ma la Spal non è disposta a scendere in campo con le infradito e se la giocherà (Foto Business Press)
Tutti gli indizi portano a pensare che alla fine il Benevento riuscirà a vincere, ma la Spal non è disposta a scendere in campo con le infradito e se la giocherà (Foto Business Press)
Tutti gli indizi portano a pensare che alla fine il Benevento riuscirà a vincere, ma la Spal non è disposta a scendere in campo con le infradito e se la giocherà (Foto Business Press)

L’attenzione del popolo biancazzurro è inevitabilmente già rivolta alla prossima stagione, ma il campionato di serie B riserva alla Spal un’altra partita. Assolutamente da affrontare col massimo della determinazione, con l’obiettivo di chiudere a testa alta un torneo che ha visto Vicari e compagni brindare alla salvezza tra mille difficoltà. Di futuro si parlerà a partire dalla prossima settimana, quando il presidente Tacopina comincerà a gettare le basi della Spal 2022-23. Oggi bisogna solo pensare al Benevento, che a differenza dei biancazzurri si è avvicinato alla gara in un clima più che mai burrascoso. Fino ad una decina di giorni fa, i sanniti erano in piena corsa per la promozione diretta. La clamorosa sconfitta casalinga con la Ternana e quella successiva nello scontro diretto di Monza però hanno cambiato le prospettive dei sanniti, che adesso devono riordinare le idee e ricaricare le pile in vista dei playoff. I giallorossi sono quinti a braccetto col Brescia, una posizione però tutt’altro che cristallizzata. Tutto può cambiare nel corso dell’ultimo turno, ed è evidente che la squadra di Caserta sia chiamata a vincere per presentarsi ai playoff nella migliore situazione di classifica possibile. Tutti gli indizi portano a pensare che alla fine il Benevento riuscirà a vincere, ma la Spal non è disposta a scendere in campo con le infradito. Del resto, sarebbe un vero peccato congedarsi da questo campionato con una brutta sconfitta dopo aver fatto pace con la tifoseria meno di una settimana fa. Mister Venturato fa leva sull’orgoglio e la professionalità dei suoi giocatori, affermando di non avere alcuna intenzione di affidarsi alle seconde linee. Come al solito, l’allenatore è stato abbastanza criptico sulla formazione, lasciando comunque intendere di voler mandare in campo la squadra più competitiva possibile. Tra i pali si profila un ballottaggio tra Thiam e Alfonso, mentre in difesa si profila il rientro di Vicari al posto dell’acciaccato Meccariello. Assieme al capitano, si va verso la conferma di Dickmann, Capradossi e Celia. In linea mediana potrebbe toccare a Da Riva, Esposito e Pinato, con Mora principale alternativa, mentre tra le linee torna a disposizione Mancosu. In attacco invece è difficile fare previsioni, ma potrebbe esserci spazio per Colombo e Latte Lath, oppure Vido. In casa Benevento regna la tensione, con mister Caserta che è stato ad un passo dall’esonero. Potrebbe rivedersi Lapadula, che i sanniti contano di rilanciare in vista dei playoff. Le streghe hanno tante frecce e si giocano parecchio, ma la Spal non vuole fare da sparring partner.

Stefano Manfredini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?