Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
8 giu 2022

Tacopina: "Sarà una Spal tutta grinta e cuore"

Il presidente alla cena degli sponsor: "Siamo al lavoro su diverse trattative. Vicari? A volte meglio cambiare. Colombo? Vorrei tenerlo"

8 giu 2022

Il tradizionale incontro con gli sponsor di fine stagione ha rappresentato l‘occasione per ascoltare le parole di Joe Tacopina, che dopo aver ringraziato i partner biancazzurri si è concesso ai giornalisti regalando diversi spunti interessanti in vista del prossimo campionato. "Per la Spal è fondamentale l’apporto degli sponsor – spiega il presidente –, che consideriamo il cuore pulsante del club. Stiamo lavorando per restituire qualcosa in maniera tale da poter garantire un aumento del business, inoltre sono convinto che la prossima sarà una stagione decisamente migliore di quella appena conclusa. È stato bello vedere giocare i nostri partner sotto la pioggia: abbiamo anche individuato il nuovo attaccante della Spal! Scherzi a parte, grazie dal profondo del cuore: fate parte della nostra famiglia".

Come sta nascendo la nuova Spal?

"Molto bene, sono entusiasta di quello che potremo fare. Ho trascorso una giornata a Milano assieme al direttore tecnico Lupo e i suoi collaboratori per mettere a punto alcune cose: stiamo costruendo una squadra con più cuore e determinazione rispetto a quella dell’anno scorso".

Quale sarà l’obiettivo della squadra di Venturato?

"Giocare le prossime 38 giornate come le ultime tre del campionato 2021-22. Per farlo, ingaggeremo giocatori che diano tutto per questa maglia, che giochino col cuore. I risultati arriveranno di conseguenza, ma ciò che davvero mi interessa è l’atteggiamento".

Ci sono trattative in corso? "Sì, ci sono ma non voglio fare nomi. Non ha senso svelare i nostri obiettivi: non vogliamo dare vantaggi alle società avversarie, e poi Lupo mi ammazzerebbe! Preferiamo quindi lavorare sotto traccia".

Come si è arrivati alla separazione con Mora?

"Luca è un giocatore e un uomo che stimo molto: ha rappresentato la storia della Spal e ne farà sempre parte. Le storie prima o poi però finiscono: in ogni caso, avrà tanto successo qualunque cosa andrà a fare".

Pomini resterà nel gruppo dei portieri?

"Di sicuro sarà ancora qua con noi. Diciamo che farà parte della squadra, ma comincerà a vedere anche altre dinamiche: vogliamo che resti a Ferrara".

Ha chiesto al Milan di poter trattenere Colombo?

"Ne ho parlato con Maldini e Massara: ci piacerebbe trattenerlo a Ferrara, ma è una valutazione che spetta al Milan. Nel caso in cui decidano di fargli fare un altro campionato di serie B, la Spal si candida a confermarlo".

Vicari lascerà la Spal?

"Non so se abbia chiesto di andare via, ma potrebbe succedere. Del resto, ci sono dei momenti in cui le cose cambiano e noi vogliamo dare inizio ad un nuovo corso. A volte c’è bisogno di rinnovare e rinfrescare, e potrebbe essere un’occasione importante anche per lui. Non è stata una stagione facile per Vicari, e avere un’opportunità in un contesto diverso potrebbe dargli nuovi stimoli".

Rivedremo Latte Lath in biancazzurro?

"È un giocatore che amo tantissimo, non solo per quello che ha fatto a Perugia e Brescia. Ema è un ragazzo d’oro: un mese fa mi ha chiamato per dirmi chiaramente che vorrebbe restare a Ferrara. A noi piacerebbe tenerlo nella squadra di Venturato, anche perché quando un atleta esprime la sua volontà in maniera così diretta va tenuto in grande considerazione". Stefano Manfredini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?