Quotidiano Nazionale logo
20 apr 2022

Top Secret, missione quarto posto a Pistoia

Contro una delle big del girone Verde, alle 20.30 trasferta sulla carta molto complessa. Leka ancora non recupera nessun acciaccato

Spiro Leka e Demario Mayfield durante un time out (Foto Business Press)
Spiro Leka e Demario Mayfield durante un time out (Foto Business Press)
Spiro Leka e Demario Mayfield durante un time out (Foto Business Press)

Stringere i denti, provando il colpaccio esterno per sperare ancora nel quarto posto.

La Top Secret è attesa questa sera (ore 20.30) dalla trasferta di Pistoia contro la Giorgio Tesi Group, terza in classifica nel girone verde dietro alle battistrada Udine e Cantù.

Probabilmente l’impegno più arduo di questa fase ad orologio per i biancazzurri, sia per l’atmosfera che li attenderà al Pala Carrara (campo storico della palla a spicchi nostrana), sia per la stagione sopra le righe della formazione pistoiese, ben allenata da coach Nicola Brienza.

Anche perché il Kleb arriva alla sfida di stasera con le ossa rotte, dovendo fare i conti con un’infermeria piena che sta condizionando e non poco il lavoro in palestra di questi ultimi giorni.

Agli infortuni di Fabi, Vildera e Campani si sono aggiunti gli acciacchi di Panni e Vencato, usciti malconci dal match con Piacenza ma pronti a stringere i denti per esserci questa sera, seppur non al meglio della condizione.

Ma d’altronde, i continui infortuni sono il "leit motiv" che sta accompagnando la stagione degli estensi, tanto sfortunati quanto bravi a resistere e a superare qualsiasi tipo di ostacolo.

La Giorgio Tesi Group arriva dalla sconfitta sul parquet di Scafati (82-71) ma in precedenza aveva colto sette vittorie in nove partite, affidandosi al ritrovato americano Jazz Johnson e al duttilissimo britannico di formazione italiana Wheatle.

In cabina di regia c’è Lorenzo Saccaggi, mentre sotto canestro i due lunghi sono l’altro statunitense Utomi e l’ex Eurobasket Magro. Dalla panchina salgono il giovane Riismaa, specialista del tiro da tre punti, oltre a Del Chiaro e Della Rosa.

"Affronteremo una squadra decisamente in forma – ha dichiarato alla vigilia coach Brienza –, Ferrara vanta il secondo miglior attacco del girone rosso e il primato alla voce degli assist, due fattori che testimoniano la loro qualità con la palla tra le mani e le tante armi a loro disposizione. Per quanto ci riguarda dovremo lavorare forte in difesa per mitigare il loro attacco, che ha nei due americani Mayfield e Pacher i principali terminali: il lungo, in particolare, rappresenta un vero e proprio spauracchio essendo pericoloso tanto nel gioco interno quanto fuori nel tiro dall’arco.

L’aspetto chiave della sfida sarà il controllo del ritmo, dovremo essere bravi a capire quando correre e quando eseguire giochi a difesa schierata, con l’obiettivo di tenere sempre caldi i nostri terminali offensivi". Con Chiusi impegnata in trasferta contro una Cantù ferita dalla clamorosa sconfitta a Fabriano, la Top Secret ha una ghiotta occasione per riappropriarsi già stasera della quarta piazza, ma uscire vincitori dal Pala Carrara non sarà impresa facile per gli uomini di Leka. Che fuori casa, però, hanno già dimostrato di poter far male su campi come Chiusi e Cento, magari puntando ancora una volta sulla caldissima coppia Usa Mayfield-Pacher. "La Giorgio Tesi Group è un’ottima squadra – ha detto alla vigilia Federico Zampini –, che ha perso solamente sei gare nella prima fase del torneo e che ora ha ritrovato l’americano Jazz Johnson, fermo nei mesi scorsi per il doping. Mi aspetto una gara davvero molto tosta, a livello fisico soprattutto: i toscani sono una squadra ben strutturata in ogni ruolo, forse è una delle più fisiche dell’intero campionato di A2: attenzione a Johnson e Utomi, legati insieme dall’ottimo play Saccaggi".

Jacopo Cavallini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?