È attesa per oggi la firma della futura ala piccola del Kleb, dietro a Michele Ebeling, Niccolò Filoni. Una trattativa rimasta aperta al fotofinish nella giornata di ieri, quando inizialmente sembrava che le due parti potessero trovare un reciproco accordo già in anticipo. Ci vorrà invece ancora un po’ di pazienza per conciliare il matrimonio fra la promessa...

È attesa per oggi la firma della futura ala piccola del Kleb, dietro a Michele Ebeling, Niccolò Filoni. Una trattativa rimasta aperta al fotofinish nella giornata di ieri, quando inizialmente sembrava che le due parti potessero trovare un reciproco accordo già in anticipo. Ci vorrà invece ancora un po’ di pazienza per conciliare il matrimonio fra la promessa classe 2001 e Ferrara, nonostante dal Kleb arrivi la conferma che: "Niccolò resta la nostra priorità", così il diesse John Ebeling, a un passo dall’ultimo colpo che regalerebbe con largo anticipo a coach Leka un roster completo e competitivo su cui lavorare non appena si avranno date certe sulla ripresa. Filoni, questa stagione in forze alla Zeus Energy Group Rieti, sembra quindi avere superato la concorrenza viva in questi giorni di Casella e Piccoli, convincendo il Kleb a provare il tutto per tutto per aggiudicarsi, su di lui la stessa Rieti che vorrebbe la riconferma, il ragazzo abruzzese che quest’anno ha chiuso con 3.6 punti e 2.6 rimbalzi di media. La trattativa insomma è ancora aperta, arenatasi sui dettagli prima della firma, ma la distanza sta provando ad essere ricucita per completare così non solo il roster, ma anche un parco under di assoluto rispetto, che da Filoni ad Ebeling, da Zampini a Ugolini fornirà energie fresche dalla panchina, non nel caso di Tatu che come più volte ribadito ha conservato la propria titolarità anche per la prossima stagione, e tanta voglia di crescere e migliorare sotto l’egida dei molti veterani e fuoriclasse su cui il Kleb potrà contare. Non resta quindi che attendere gli ultimi sviluppi di mercato per conoscere l’ultimo nome biancoazzurro per la stagione sportiva 20202021 e se costui sarà proprio Niccolò Filoni o, in caso di ribaltone clamoroso, la società di Francesco D’Auria dovrà virare verso altri profili.

f.z.